Connect with us

News

Salernitana-Lazio, primo (vero) scontro post multiproprietà. Sarri: “Siamo in crescita”

Quello di sabato sarà il primo vero Salernitana-Lazio post multiproprietà. Nel match d’andata infatti il cavalluccio era ancora inscatolato nel trust. Una sfida che avrà certamente un sapore particolare per i tifosi granata. Una sfida che potrebbe vedere l’incontro tra l’ex co patron granata Lotito e il nuovo presidente Iervolino. Proprio in questi giorni infatti l’imprenditore perfezionerà il passaggio quote, magari in tempo per presenziare sabato all’Arechi, dove chissà che non possa fare capolino pure Lotito. La partita tra le due squadre manca a Salerno dal 7 agosto 2012, quando i biancocelesti di Petkovic vinsero 3-0 (reti di Ledesma, Mauri e Zarate) in una amichevole precampionato. Per la Salernitana di Galderisi, che si prestava ad affrontare il campionato di Lega Pro Seconda Divisione, era la prima uscita col ritrovato cavalluccio sul petto e la ritrovata maglia granata. Partita però segnata da disordini e tafferugli tra i tifosi granata e i supporters della Lazio all’esterno dello stadio nel pre partita.

Sarri: “Stiamo crescendo”

Tornando all’attualità. Ko ieri per i biancocelesti a San Siro contro la capolista Inter. “Resta il rammarico per il risultato, ma credo che abbiamo fatto un altro piccolo passo in avanti – ha dichiarato Maurizio Sarri nel post partita –. Il mio obiettivo è quello di mandare in campo sempre i calciatori più forti. Non penso che il quarto posto fosse un traguardo imprescindibile, con la società abbiamo sempre parlato di una ricostruzione e di un ringiovanimento della rosa. Stiamo crescendo per quanto riguarda ciò che io chiedo, a volte ci riusciamo, a volte no. Il mio obiettivo sarebbe creare una squadra solida con un gioco di qualità. Abbiamo buoni numeri, anche contro l’Empoli, ora analizzeremo i numeri di stasera però l’impressione è buona. Lo standard della squadra sarebbe giocare con la qualità offensiva vista contro l’Empoli e la solidità difensiva vista oggi, ma ci vuole del tempo perché ciò accada. Io non credo ci servano più centimetri o qualche giocatore più fisico, non abbiamo grossi deficit da questo punto di vista”. 

Ex da una parte e dall’altra

Match dal sapore particolare sia sugli spalti che in campo, vista la folta colonia di ex. Nella Salernitana c’è Cedric Gondo che quattro mesi fa ha rescisso il contratto che lo legava al club biancoceleste per tornare a Salerno. La Lazio lo aveva girato in prestito ai granata sia nella scorsa stagione che in quella 2019/20. Il trust ha vietato in estate le operazioni tra i due club, ritroveranno l’Arechi gli ex più datati Strakosha e Luiz Felipe, ma anche quelli recentissimi come Adamonis e Anderson. Guarderanno il match da casa anche i fuori rosa Lombardi, Durmisi e Dziczek, ancora fermo dopo il problema al cuore avuto lo scorso anno; Jean Daniel Akpa Akpro è alle prese con una polmonite conseguenza del Covid e infatti ha dovuto rinunciare alla Coppa D’Africa.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 






Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News