Connect with us

News

Ruggeri, rientro dolceamaro tre mesi dopo: “Finalmente, ma ci rifaremo”

“Finalmente dopo novanta giorni. Peccato per la sconfitta, ma ci rifaremo”. Matteo Ruggeri rivede il rettangolo verde dopo tre mesi e “battezza” il suo rientro con un post sui propri canali social. Quella contro i biancocelesti è stata la quarta apparizione in campionato con la maglia dell’Ippocampo per il terzino bergamasco di Zogno (la prima da subentrato), dopo le buone prestazioni di inizio campionato contro Bologna, Roma e Torino. Anzi, avevano fatto di Ruggeri il proprietario della corsia di sinistra nelle gerarchie tattiche di Fabrizio Castori.

 

IL CALVARIO

Classe 2002, prima di arrivare a Salerno nello scorso mercato estivo Ruggeri aveva debuttato con l’Atalanta nella fase a gironi di Champions League contro il Liverpool. Non esattamente una partita come le altre. Poi, le amichevoli in granata e la Reggina nel secondo turno di Coppa Italia ad agosto scorso. Dal Torino alla Lazio, nel mezzo problemi fisici e un calvario interminabile per il terzino sinistro scuola Atalanta, che non rientrò in campo nel secondo tempo della trasferta all'”Olimpico Grande Torino” e, poche ore dopo, arrivarono i risultati della risonanza: “lesione muscolare a carico del muscolo semitendinoso sinistro”. Da lì tanta fisioterapia e lavoro specifico, per poi rivedere la luce in fondo al tunnel a fine ottobre. O quasi. La dea bendata non baciò il laterale sinistro neanche in quella circostanza, costringendolo di nuovo a mordere il freno per un fastidio muscolare al flessore sinistro durante la seduta d’allenamento contro la formazione Primavera. “Tornerò presto” aveva promesso, di certo non il girone d’andata che si aspettava.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News