Connect with us

News

Ruggeri-Mamadou, fine del tunnel: entrambi sperano in una convocazione contro l’Inter

Nell’allenamento di ieri Davide Nicola ha visto per la prima volta in gruppo Mamadou Coulibaly e Matteo Ruggeri. Dopo mesi il centrocampista e l’esterno hanno superato i rispettivi infortuni e hanno smesso quindi di svolgere lavoro differenziato. Entrambi sperano di strappare una chiamata per Inter-Salernitana di venerdì e riassaporare il profumo dello spogliatoio e del campo.

Fabrizio Castori è stato, in questa stagione, l’unico allenatore ad averli entrambi realmente a disposizione, lo stesso non si può dire per Stefano Colantuono e Davide Nicola. Coulibaly ha raccolto finora appena dieci presenze tra campionato e Coppa Italia, saltando ben sedici partite; addirittura ventuno i match non giocati da Ruggeri, con sole cinque apparizioni totali.

Vecchio perno del centrocampo

Dopo un ottimo inizio di stagione, condito anche da due gol (contro Bologna e Verona), Coulibaly si infortunò al retto femorale destro due giorni prima di Salernitana-Empoli del 23 ottobre scorso, restando fuori fino a Verona-Salernitana. Il senegale giocò titolare nel match vinto al  Bentegodi del 9 gennaio scorso, ma quattro giorni dopo ancora un problema al retto femorale lo mise ko. Due stop di fila, peraltro allo stesso muscolo, che hanno imposto cautela allo staff medico e un recupero più graduale, durato quindi fino a due giorni fa. “FInalmente ci siamo”, ha scritto l’ex Udinese su Instagram. Da vecchio titolarissimo del centrocampo ora dovrà risalire le gerarchie in un reparto qualitativamente e quantitativamente ben assortito.

Calvario infinito

Un iter ad hoc è servito anche a Matteo Ruggeri. In estate il classe ’02 era arrivato come il titolare indiscusso della fascia mancina, ora saldamente nei piedi di Ranieri. Il calciatore scuola Atalanta aveva giocato titolare, ad inizio stagione, in coppa contro la Reggina e in campionato contro Bologna e Roma, salvo poi infortunarsi dopo quarantacinque minuti nella trasferta di Torino del 12 settembre scorso. Fu una lesione al muscolo semitendinoso sinistro a mandare ko Ruggeri che ad ottobre sembrava già pronto al rientro, prima di rifermarsi per un problema al flessore sinistro. Il 15 gennaio scorso si è finalmente rivisto in campo per ventidue minuti contro la Lazio. Il calvario è però ripreso con un altro problema muscolare. Mesi difficili nei quali il ragazzo ha spesso manifestato sui social la frustazione per non poter aiutare i compagni, trovandosi anche a doversi difendere dalle critiche. Ora la speranza è di far parlare finalmente il campo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News