Connect with us

News

Ritorno alla base: tra annate deludenti e pronto riscatto, il bilancio dei granata girati in prestito

Ritorno alla base. Sono dieci i calciatori dati in prestito dalla Salernitana ad altre squadre nella stagione 2018/2019 e che, dunque, a luglio saranno pronti a rivestire la maglia granata. O quasi. Tra giovani promesse e giocatori già pronti facciamo il punto della situazione. Molti i contratti che legano i calciatori da un vincolo pluriennale.

Dalla Ternana torneranno Luca Castiglia e Daniele Altobelli. La squadra rossoverde ha effettuato un campionato al di sotto delle aspettative, non agguantando nemmeno i playoff promozione. Al punto che la società ha deciso di regalare gli abbonamenti per la stagione ventura. Il primo a giungere in Umbria è stato il centrocampista originario di Terracina: dopo un infortunio alla spalla ad ottobre, ha trovato sempre continuità di minutaggio e spazio per un totale di 25 presenze. Altobelli ha un contratto valido con la Salernitana fino al 2021. Il vincolo che lega Castiglia e il sodalizio campano ha la medesima durata: l’ex Pro Vercelli è giunto nella città dell’acciaio a gennaio senza lasciare il segno. Nove presenze ed un rosso per il centrocampista mancino, desideroso di riscatto dopo un’annata non certo positiva.

Dalla Romania ecco Franco Signorelli che vanta il suo ultimo anno di contratto con l’Ippocampo. Il play venezuelano è ancora impegnato nei playoff “retrocessione” con il Voluntari. Al suo arrivo la squadra era ultima in classifica, ora è momentaneamente salva, gestendo un punto di vantaggio dalla terzultima che disputerebbe uno spareggio con una formazione della serie inferiore. Già ai margini della rosa granata, non è esclusa una risoluzione del contratto in estate tra l’ex Empoli e la Salernitana.

Con il Foggia si è messo in mostra nonostante la retrocessione maturata dai pugliesi sul campo. Emanuele Cicerelli torna in granata (contratto in vigore fino al 2021) sicuramente più pronto rispetto ad un anno fa: 22 presenze, 2 reti ed un assist. Da Rieti si sono messi in luce Vincenzo Garofalo e Iacopo Cernigoi: il centrocampista è sempre stato in orbita granata (17 presenze con la maglia del club laziale) mentre l’attaccante di Mantova (contratto fino al 2021) si è messo in mostra siglando ben cinque reti (e due assist) contribuendo alla salvezza del club allenato da Eziolino Capuano.

Sedrick Kalombo ritroverà il granata (contratto fino al 2021) dopo l’esperienza al Rimini: la prima fase di stagione per l’italo-congolese è stata al Pro Piacenza, poi il momentaneo rientro a Salerno e la nuova partenza. Con la compagine romagnola un bottino di 10 presenze (ed un assist) con una categoria da salvare: i biancorossi, infatti, affrontano la Virtus Verona per evitare il baratro della D.

Identico destino per i giovani Danilo Gaeta e Giovanni Cappiello, impegnati ai playout contro il Bisceglie (in caso di vittoria gli azzurrostellati affronteranno la vincente del playout del girone A): per il centrocampista salernitano 28 presenze e una rete, la prima tra i professionisti; l’attaccante vietrese di goal ne ha fatti due (in diciannove presenze). Infine, rientra alla base anche il giovane Hustol, mandato a farsi le ossa alla Gelbison: la compagine cilentana ha mantenuto la categoria (Serie D). Per il difensore sono 21 le volte in cui è sceso in campo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News