Connect with us

News

Ripresa individuale, c’è chi attende e chi no: Pescara, Crotone e Trapani oggi in campo

L’ok del Viminale agli allenamenti individuali per gli atleti degli sport di squadra ha, di conseguenza, messo in moto tutte le società di calcio tra le varie categorie. Come detto la Salernitana ha le strutture adatte a disposizione (Mary Rosy e Volpe), ma necessita di tempo (10 giorni circa) per provvedere ai tamponi per tutto il gruppo squadra, composto da calciatori e staff.

In Serie B però c’è chi è già sceso in campo. Oggi il Pescara ha aperto le porte del Delfino Training Center per i calciatori che volessero allenarsi individualmente (agli ordini dei soli preparatori) tra campo e palestra, rispettando ovviamente le regole di distanziamento e di non assembramento e utilizzando materiale proprio. Gli spogliatoi però sono rimasti chiusi e docce quindi da fare presso le proprie abitazioni. Anche il Crotone ha messo a disposizione il proprio quartier generale ai calciatori interessati ad allenarsi singolarmente, anche qui spogliatoi off limits. I calciatori del Trapani, dalla giornata odierna, hanno avuto la possibilità di allenarsi all’interno dello stadio Provinciale. Domani il Pordenone aprirà solo i campi del centro sportivo De Marchi, ma la struttura, anche se sanificata, resterà chiusa. I calciatori non potranno utilizzare il materiale tecnico e dovranno fare la doccia a casa. Sempre nella giornata di domani anche lo Spezia metterà a disposizione il proprio quartier generale ai calciatori. Da mercoledì i giocatori del Frosinone potranno usufruire, in maniera facoltativa, dei campi nella struttura del Città dello Sport di Ferentino. Anche Empoli ed Entella a breve potrebbero ritrovarsi. La struttura di Veronello è stata sanificata ma il Chievo non fornisce ancora comunicazioni sulla ripresa, il Benevento ha tre campi pronti, ma non rende ancora nota una data, la Juve Stabia attende l’ok dal Comune per l’utilizzo dello stadio Menti. Nessuna indicazione anche da parte di Cittadella, Cosenza, Livorno, Pisa e Perugia. Ascoli, Cremonese e Venezia invece restano in attesa del protocollo sanitario approvato dal Comitato Tecnico Scientifico della FIGC per riprendere gli alleamenti sul campo. In casa arancioneroverde dopo i calciatori della prima squadra anche i componenti del settore giovanile hanno spontaneamente deciso di rinunciare ad una mensilità dei compensi loro spettanti.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News