Connect with us

News

Rinnovo del gemellaggio con la Reggina da ‘rinviare’ ma con l’Arechi a porte aperte…

Il campionato della Salernitana inizierà tra meno di tre settimane con la sfida interna con la Reggina. Una partita che, in altri tempi, avrebbe “caricato” i tifosi granata, solitamente ansiosi di conoscere il calendario per la nuova stagione e soprattutto desiderosi di rivivere partite che rievocano ricordi indelebili.

Quella con la Reggina infatti è una partita da sempre sentita, non solo per l’importanza delle due squadre ma anche, e soprattutto, per il gemellaggio che lega le due tifoserie. Ad ora però gli stadi resteranno chiusi per l’emergenza Coronavirus e dunque non sarà possibile rinnovare lo storico gemellaggio (l’ultimo incrocio ufficiale risale al 28 marzo del 2015 in Prima Divisione) anche se la Serie A spinge per riavere i tifosi negli stadi come confermato nelle scorse ore dal presidente della Paolo Del Pino nel corso di una conferenza stampa: “Assurdo che per le amichevoli entrano mille persone e per i match ufficiali non entra nessuno.

La salute al primo posto, prudenza, ma bisogna fare le cose giuste. In uno stadio da 80mila posti a sedere perché non può entrare una parte dei tifosi? Avviene tutti i giorni ovunque e in ogni contesto di vita. Stiamo parlando di un elemento dirompente per tutti i nostri club. Abbiamo già valutato tutti gli aspetti necessari stadio per stadio, oggi in Lega c’era un problema serio. I presidenti chiedono a noi di affrontarlo nelle giuste sedi perché facendo le cose in totale sicurezza, ripeto, non si può dire che allo stadio non può entrare nessuno”.

Ad ogni modo, anche se la partita si fosse giocata a porte aperte, la sensazione è che il gemellaggio sarebbe stato rinsaldato solo all’esterno dell’Arechi, considerando la proteste dei tifosi granata che ormai da tempo hanno annunciato di voler disertare nel corso della stagione che sta per iniziare.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News