Connect with us

News

Qui Sassuolo, Dionisi: “Occhio ai granata, sanno stare sempre in partita”

Il Sassuolo cerca riscatto dopo tre sconfitte consecutive. Mister Alessio Dionisi, autore fin qui di 4 punti alla sua prima esperienza in A nelle cinque giornate disputate, prova a suonare la carica in vista del match contro la Salernitana.

“Veniamo da tre partite diverse, anche se i risultati sono uguali e non ci hanno lasciato per nulla contenti. Le prestazioni sono positive in due casi, mentre quella che ha stonato è relativa alla sfida col Torino, ora rigiocheremo in casa e dovremo dimostrare che quella è stata l’eccezione. – ha detto il tecnico in conferenza prepartita – Dobbiamo fare prestazione e ottenere risultato. Possiamo migliorare in fase offensiva, ma questo passa dal mettere in condizione gli attaccanti di poter realizzare. Sul piano difensivo nelle ultime partite abbiamo sbagliato qualcosa, anche lì bisogna fare meglio, però non è facile non prendere gol. Tutte le squadre hanno fisicità e sanno metterti in difficoltà a cominciare dalla Salernitana che sarà avversario difficile”.

Dionisi rispetta i granata: “Sotto il profilo fisico hanno qualcosa in più di noi, che invece possiamo giocarcela su tanti altri aspetti in cui dobbiamo essere determinanti. La Salernitana non è da sottovalutare, lo dicono le prestazioni che ha fatto, il valore dei giocatori in rosa; contro il Verona si era messa male, ma ha ripreso la partita e non ha mollato,. Si tratta di una squadra che conosco abbastanza. Castori dà carattere e intensità, sono armi che possono mettere in difficoltà chiunque. Dobbiamo giocare sapendo che non ci sono avversari battuti prima, ma bisogna batterli sul campo. Mi aspetto che faremo più noi la partita, però dovremo essere bravi, perché la forza della Salernitana è stare in partita nonostante un dominio minore della palla, l’ha dimostrato anche con l’Atalanta e il Verona. Dobbiamo prenderci sul campo quello che dovevamo già prenderci precedentemente ma che per demeriti nostri e meriti degli avversari non è arrivato”.

Infine, la formazione. Dubbio Scamacca-Raspadori e poi su Berardi, che non è al top ma è comunque convocato (tutti in lista tranne Obiang e Romagna): “Chi ha giocato a Bergamo ha fatto bene, qualcuno veniva da gare con pochi minuti, non posso pretendere tutto e subito nonostante la classifica non ci soddisfi. Qualcosa potrebbe cambiare ma non è detto. Sarà una partita diversa rispetto alle precedenti. Non dobbiamo vincere, ma voler vincere e scendere in campo con la giusta determinazione. Abbiamo messo in campo tante qualità a Bergamo, deve essere la partita in cui dimostrare a noi stessi che abbiamo voglia”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News