Connect with us

News

Qui Samp, Giampaolo: “Lucidità e determinazione, con i granata sarà tosta”

Dieci partite e sette sconfitte, con tre vittorie. Il ritorno di Marco Giampaolo sulla panchina della Sampdoria non sta andando come lui stesso e la piazza blucerchiata si aspettavano. Dopo due ko consecutivi, i doriani restano impantanati nella lotta per non retrocedere con 29 punti e contro la Salernitana domani sarà un vero e proprio scontro salvezza.

“Sarà una partita tosta, dobbiamo scendere in campo determinati ma con lucidità. Mi aspetto una partita vibrante, che ha il suo peso – ha affermato il mister doriano in conferenza stampa prepartita – La posta in palio è alta per entrambe le squadre: sicuramente la Salernitana verrà a fare una gara di spessore caratteriale, ma se giochiamo da Samp abbiamo buone possibilità di centrare l’obiettivo. Dobbiamo affrontare la partita con consapevolezza, determinazione e restando sempre lucidi, senza paura. Abbiamo analizzato i video dei granata e loro avranno fatto altrettanto-. più che preoccuparmi degli avversari, mi dedico a noi stessi”.

Tranne Giovinco e Gabbiadini, infortunati, Giampaolo avrà tutti a disposizione. Sono 24 i convocati, compresi Conti e Damsgaard che hanno recuperato dai rispettivi contrattempi fisici. In casa Samp il problema sembra essere più che altro psicologico: i gol fatti la esaltano, quelli subiti la abbattono. “L’unico errore da matita rossa a Bologna è questo, l’ho fatto presente ai ragazzi. Quando si becca gol le partite continuano. Anche a Bologna i tifosi ci hanno seguito in massa e sostenuto per tutta la partita. Ora più che mai abbiamo bisogno del loro sostegno – ha detto Giampaolo, fratello di quel Federico che indossò la maglia granata nel 1998/99 – I miei calciatori sanno che hanno il dovere di rappresentare al meglio questa maglia: alleno una squadra responsabile, non un gruppo di lavativi. Devono affrontare la Salernitana con serenità, non c’è bisogno di sovraccaricare la partita di tensioni. I tifosi devono fare, come hanno sempre fatto, il dodicesimo uomo in campo e i calciatori dovranno uscire dal campo al 95′ con la maglia sudata, avendo dato tutto e anche qualcosa di più”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News