Connect with us

News

Qui Pisa, D’Angelo: “A mio agio in questa ripresa, Salernitana va temuta nel complesso”

Il Pisa riparte da Salerno e da un’impegno in trasferta. Due pullman e le stesse incognite degli altri 19 club alla ripartenza del campionato per Luca D’Angelo, tecnico nerazzurro. L’ufficio stampa del team toscano ha raccolto le domande dei giornalisti e prodotto le dichiarazioni dell’allenatore alla vigilia della partita.

Il tecnico inizia proprio dalle incognite della ripresa: “A un certo punto si pensava fosse difficile un’eventuale ripartenza, invece devo dire che Gabriele Gravina, insieme alla totalità della Lega B, ha lavorato duramente per ricominciare il campionato come è giusto che sia. noi siamo uomini di sport ed è bello poter tornare e giocare, l’augurio è quello di poterlo fare al più presto con i nostri tifosi e e con quelli avversari in massima sicurezza. Io ricominciando mi sono trovato subito a mio agio perché ho sempre e solo fatto questo nella vita. Ho ritrovato subito le stesse situazioni emotive e anche i ragazzi mi sono sembrati sulla stessa lunghezza d’onda“.

D’Angelo continua: “Come sempre aspetto tattico e fisico saranno importantissimi, cinque cambi sono un fattore che può essere molto importante. La squadra ha lavorato bene durante la chiusura e ha rispettato bene i dettami del professor Marco Greco, sono soddisfatto di come abbiamo lavorato a casa e da quando siamo tornati ad allenarci. Ritmi più lenti? difficile da dire cosa aspettarsi perché ogni partita ha una sua storia. Sicuramente i ritmi non saranno quelli di come abbiamo lasciato, soprattutto nel finale di partita“.

Ma ci sono anche delle certezze: “Gli indisponibili sono Moscardelli, che ha un problema alla spalla e tornerà da lunedì, Perazzolo che ha una piccola contusione e Marin che è squalificato, poi sono tutti a disposizione. La nostra certezza è che possiamo usare i due moduli che abbiamo usato in questi due anni, 4-3-1-2 e 3-5-2, anche cambiandoli nel corso della stessa partita. L’altra certezza è che i convocati sono tutti disponibili“.

Poi sull’avversario e sugli ex commenta: “La Salernitana è una buonissima squadra, va temuta nel suo complesso. I singoli sono importanti ma sempre all’interno di un’organizzazione di gioco. Stadio vuoto? Capiterà a tutti, anche a noi. Sia noi che loro beneficiamo molto del pubblico, domani tocca a loro rinunciargli. Io avrei preferito lo stadio pieno, anche se era il loro, perché i giocatori veri si caricano davanti al pubblico, anche quello avversario. Aya? Lo saluterò, ho un buon rapporto con lui. Ha caratteristiche diverse rispetto ai difensori che abbiamo ora, quindi abbiamo perso qualcosa e guadagnato qualcos’altro. Ventura è un personaggio importante del calcio italiano, inoltre da Cerci a Di Tacchio sono tutti calciatori molto importanti. La Salernitana è una squadra che gioca, in maniera propositiva e senza speculare sul risultato. In casa cercherà di fare la partita, noi invece cercheremo di metterli in difficoltà con quelle che sono le nostre armi

Infine il ricordo di Gigi Simoni: “Ha rappresentato un personaggio importante sia sotto il profilo calcistico che umano. Qui a Pisa ha ottenuto alcuni dei suoi risultati migliori e siamo molto dispiaciuti. Sono sicuro che i tifosi alla prima occasione non faranno mancare il loro tributo“.

Di seguito i convocati del Pisa:

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News