Connect with us

News

Punto da vespe in montagna: muore improvvisamente Mair, ex portiere granata

L’ex portiere della Salernitana nella stagione 1985/86, Gunther Mair, è morto oggi dopo due giorni di ricovero in ospedale a Trento. Il decesso è avvenuto in seguito a diverse punture di vespe che hanno provocato uno shock anafilattico. Mair (in alto in foto ai tempi della Salernitana) aveva 61 anni ed era rimasto nel mondo del calcio come allenatore dei portieri del Levico Terme.

Lo sfortunato ex estremo difensore, stando alla ricostruzione dei colleghi di TrentoToday, sabato era andato con la moglie a fare una passeggiata nei boschi sull’Altopiano di Pinè. Durante il percorso, un sciame di vespe ha circondato Mair e la consorte: le punture hanno provocato uno shock anafilattico all’ex granata che è crollato a terra. Allertato subito l’elisoccorso, Mair è stato trasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento in arresto cardiaco: lì, nel reparto di rianimazione, ha combattuto per due giorni. Stamani, la notizia del decesso.

Mair era nato a Merano, in provincia di Bolzano, il 25 settembre 1959. Con la Salernitana aveva totalizzato 16 presenze ufficiali, subendo 13 gol tra campionato e Coppa Italia nel 1985/86: fu ingaggiato agli ordini dell’allenatore Gian Piero Ghio, per iniziare il campionato da titolare, nell’attesa che Oriano Boschin, il titolare, recuperasse da un infortunio. Andò via a fine stagione. In carriera aveva indossato anche le casacche di Martina, Teramo, Rovereto, Arco e ovviamente Trento, squadra della quale è stato un’icona. Proprio con la maglia del Trento, da fuoriquota, batté la Salernitana nella finale del trofeo Berretti 1988. Alla famiglia Mair vanno le condoglianze della redazione di SalernitanaNews.it

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News