Connect with us

Giovanili

Primavera, i granatini incassano il poker a Perugia. Procopio: “Forse qualcuno si è montato la testa”

TABELLINO Perugia-Salernitana 4-1 (Primavera 2)

PERUGIA: Moro, Baldi, Elefante, Pupo Posada, Cicioni, Diaye, Del Prete (23′ st Karamanis), Fabri, Seghetti (23′ st Morina), Bevilacqua (12′ st Grassi), Capogna (12′ st Lo Giudice). A disp. Cerboni, Bolì, Angelini, Antognoni, Nvendo, Paladino, Henin. All. Pignataro.

SALERNITANA: De Matteis, Marangoni, Tumminelli (40′ st Siena), Russo, Perrone, Motoc (13′ st Giliberti), Lanari (1′ st Iuliano), Iervolino (40′ st Celia), Guida, Bammacaro, Saponara (19′ st Cozzolino). A disp. Sorrentino, Cipriani, Guerra, De Lorenzo, Vitolo. All. Procopio.

Arbitro: Sig. Ancora di Roma 1 (Linari/Bianchi).

Marcatori: Bevilacqua (P) al 37’ pt, Capogna (P) al 5′ st e al 12′ st, Marangoni (S) al 36′ st, Lo Giudice (P) al 40′ st. Ammoniti: Bevilacqua (P).

La Salernitana Primavera non esce dal momento negativo e perde 4-1 in casa dei pari categoria del Perugia.
Nella prima parte di gara le squadre si equivalgono, la Salernitana non rischia nulla e prova a pungere, sbagliando però le scelte decisive in un paio di circostanze. Al 38′ è il Perugia a passare in vantaggio approffittando di un indecisione tra Motoc e Marangoni tra cui si infila Bevilacqua che poi batte De Matteis. Le due compagini vanno quindi al riposo sull’1-0 per i padroni di casa. A inizio ripresa il Perugia trova subito il raddoppio con Capogna a causa di una palla persa in uscita dai granatini. Lo stesso Capogna firma il 3-0 al 12′ presentandosi davanti alla porta dopo aver vinto un contrasto al limite dell’area con Motoc, troppo superficiale nell’occasione. Gli ospiti non si danno comunque per vinti e provano a riaprire la gara, ma Moro glielo impedisce con un paio di grandi interventi. Al 36′ Marangoni accorcia le distanze per la e riaccende le speranze granata. La Salernitana si sbilancia nel finale, ma questo serve solo a lasciare tanti spazi ai padroni di casa che al 40′ calano al poker con Lo Giudice. Alla fine il Perugia vince 4-1.

Dopo la gara mister Procopio appare abbastanza stizzito per la maniera in cui i suoi ragazzi hanno concesso i gol che hanno deciso il risultato: “La partita era stata giocata a viso aperto fino al loro gol. La qualità del gioco era in equilibrio, non pensavamo di poter passare in svantaggio, anzi avevamo creato qualche occasione pericolosa dove abbiamo sbagliato l’ultima scelta. Da quando abbiamo iniziato il girone di ritorno forse qualcuno si è montato la testa dopo aver fatto qualche apparizione in prima squadra, ma la strada per il professionismo è ancora molto lunga. I fuoriquota dovrebbero darci qualcosa in più, non giocare con superficialità. Infatti ho dato spazio a due classe 2005 in modo da lavorare almeno sulla squadra dell’anno prossimo“.
Da quando è iniziato il girone di ritorno i baby granata devono fare i conti anche con una rosa ridotta all’osso: “La rosa è molto rimaneggiata. A gennaio non potevamo fare interventi data la situazione societaria, mentre qualche ragazzo ha chiesto di andare in prestito nei dilettanti. Abbiamo anche pagato a livello mentale la situazione che tutti conosciamo e che è stato un duro colpo per tutti. Speriamo di recuperare Palmieri che è fuori da due mesi e per noi è una pedina importante in avanti. Ora dobbiamo tirare fuori il massimo tornando a lavorare come abbiamo sempre fatto“.
Per questo possono aiutare i ragazzi presi in prestito dall’Under 17, come Cozzolino e Celia che hanno esordito oggi: “Lo abbiamo fatto anche l’anno scorso quando abbiamo fatto salire dei ragazzi sotto età per iniziare già a lavorarci e costruire l’impalcatura di quella che sarà la squadra dell’anno prossimo“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili