Connect with us

News

Partenza da brividi, poi la rimonta Djuric-Kupisz: la Salernitana batte la Cremonese e vola in testa

SALERNITANA-CREMONESE 2-1

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Gyombér, Aya, Lopez; Kupisz (41’ st Schiavone) , Capezzi (1’ st Dziczek), Di Tacchio, Anderson (21’ st Cicerelli); Tutino (41’ st Bogdan), Djuric. A disp. Adamonis, Mantovani, Gondo, Iannoni, Barone, Giannetti, Antonucci, Baraye. All. Castori. 

CREMONESE (3-5-2): Volpe; Bianchetti, Terranova, Ravanelli; Zortea, Valzania, Castagnetti (1’ st Gustafson), Gaetano (34’ st Ceravolo), Crescenzi (46’ pt Valeri); Ciofani (42’ st Buonaiuto), Celar. A disp. Alfonso, Zaccagno, Fiordaliso, Fornasier, Nardi, Schirone. All. Bisoli.

Arbitro: Ros di Pordenone (Tardino-Yoshikawa). IV uomo: Marchetti di Ostia.

Gol: 1’ pt Valzania (C), 28’ pt Djuric (S).

Ammoniti: Bianchetti (C), Castagnetti (C), Crescenzi (C), Casasola (S), Kupisz (S), Lopez (S).

Note: serata fredda, terreno di gioco in buone condizioni. Angoli: 3-10. Recupero: 3’pt e 4’ st.


La Salernitana torna a vincere e aggancia il primo posto. All’Arechi i granata hanno la meglio su una determinatissima Cremonese al termine di 90’ di sofferenza pura, iniziati con un avvio da horror. Con le reti di Djuric e Kupisz il cavalluccio rimonta l’iniziale svantaggio a firma di Valzania e si regala il primato a 17 punti, a pari merito con l’Empoli.

LA CRONACA. Castori schiera a sorpresa Capezzi al fianco di Di Tacchio e André Anderson in luogo di Cicerelli nell’inedito ruolo di esterno sinistro con licenza di accentrarsi e svariare. Bisoli risponde col 3-5-2 lasciando fuori Alfonso e preferendogli Volpe tra i pali. Neanche il tempo di battere il calcio d’inizio che la Cremonese passa in vantaggio: dopo 46’ secondi Valzania batte Belec con un bel destro potente e angolato dopo un preciso appoggio di Celar. Passano quasi due minuti e la Cremonese sfiora addirittura il raddoppio: Zortea impegna Belec di testa e Gaetano sulla ribattuta a porta vuota spara clamorosamente alto da pochi passi.

Il primo sussulto di marca granata lo concede Anderson con una bella combinazione con Tutino, l’italo-brasiliano viene atterrato sulla trequarti e la successiva punizione viene calciata da Lopez che al 14’ cerca ma non trova la porta. La compagine ospite si riporta in avanti al 24’ quando Gaetano calcia da fuori area dopo un buon servizio di Ciofani ma la conclusione del talentino scuola Napoli termina alta sopra la traversa. Due minuti dopo i due giocatori della Cremonese dialogano ancora e questa volta è Belec a fermare in uscita Gaetano, servito ancora una volta alla perfezione da Ciofani.

La Salernitana sembra in difficoltà ma al 28’ pesca il gol del pareggio in maniera a dir poco rocambolesca: dalla destra Tutino lascia partire un tiro-cross che si trasforma in un assist per Djuric che in tuffo trova il terzo gol stagionale. Il gol non cambia però l’andamento della partita: a farla è la Cremonese che al 33’ sfiora il nuovo vantaggio ma Belec è prodigioso a respingere la conclusione ravvicinata di Terranova. Nel finale di primo tempo da segnalare lo scontro di gioco tra Aya e Crescenzi che costringe al laterale grigiorosso ad abbandonare il terreno di gioco.

La ripresa si apre con l’ingresso di Dzcizek al posto di uno spento Capezzi ma il registro non cambia. Dopo pochi minuti Zortea insiste sulla corsia destra e sfruttando un errore di Di Tacchio calcia da fuori area trovando un altro intervento di Belec che con la punta delle dita si rifugia in calcio d’angolo.

Il portiere granata risponde presente anche al 55’ sulla conclusione forte ma centrale di Gaetano dopo una bella azione della Cremonese La Salernitana risponde un minuto dopo con un tiro di Kupisz che da fuori area calcia al volo con forza e decisione sugli sviluppi di un corner battuto da Lopez ma la mira è da rivedere. Ancora da una palla inattiva si rende pericolosa la Salernitana: al 60’ Lopez batte un calcio di punizione dalla sinistra, Volpe esce a vuoto e Tutino la colpisce ma c’è Terranova a salvare, rimediando anche una botta.

Castori vuole provare a vincere la partita e sostituisce Anderson inserendo al suo posto Cicerelli che al 66’ serve subito un cross a Djuric che svetta tra i due centrali della Cremonese senza però inquadrare lo specchio della porta. Il gol è nell’aria e lo realizza Kupisz al 70’: il polacco incorna con una torsione perfetta su un cross dalla sinistra di Lopez ribaltando il risultato.

Un minuto dopo Cicerelli, protagonista di un doppio dribbling nell’azione del gol di Kupisz, serve involontariamente il pallone a Celar che da posizione favorevole calcia a botta sicura trovando la risposta di uno stratosferico Belec. I lombardi spingono a caccia del pareggio. Nel finale Castori si copre inserendo Schiavone e Bogdan al posto di Kupisz e Tutino riuscendo a custodire un risultato preziosissimo nonostante il forcing finale con brivido su un calcio d’angolo sul quale stava per andare a segno l’estremo difensore Volpe.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News