Connect with us

News

Pagellone Salernitana-Venezia: finalmente Cerci! Micai e Karo decisivi

MICAI 7,5 quasi da libero aggiunto intercetta e spazza via un filtrante di Aramu per Monachello. Un cross senza grosse pretese di Lollo rischia di metterlo in difficoltà. Rewind dello scorso 9 giugno: dagli undici metri stavolta si presenta Longo ma il risultato è lo stesso, saracinesca abbassata e rabbiosa esultanza sotto il settore granata.

 

KARO 7 attento a sbarrare la strada ad Aramu. Ci mette il testone per togliere le castagne dal fuoco e siglare la rete della tranquillità. Sempre di testa salva sul tiro di Fiordilino a Micai battuto.

 

BILLONG 6 s’immola in tackle su Longo, liscia un intervento aereo su cui l’assistente sbandiera offside di Monachello. Qualche fallo plateale evitabile. Lascia troppo campo a Monachello che col sinistro non inquadra lo specchio.

 

JAROSZYNSKI 6 provvidenziale una chiusura su Longo a neutralizzare l’errato disimpegno di Dziczek, resta piantato nella ripresa su una volata di Aramu. Esce per affaticamento. Dal 36’ st AYA s.v.

 

CICERELLI 5,5 passaggio orizzontale velenoso, non è l’unico pallone giocato con sufficienza e puntualmente perso. Fa imbufalire Ventura che si prodiga in un goffo scatto sulla linea di fondo per redarguirlo e rimetterlo in partita. Strigliata che dopo qualche minuto sortisce l’effetto sperato. L’ex Paganese s’accende, seppur a corrente alternata. Performance comunque al di sotto delle aspettative. Dal 36’ st LOPEZ s.v.

 

AKPA AKPRO 5,5 il Venezia fa spesso il bello ed il cattivo tempo sulla trequarti complice un pressing che spesso va a vuoto. Capitano inedito, rincuora Cicerelli dopo l’ennesimo errore. Non la sua migliore prestazione.

 

DZICZEK 5 un suo erroraccio in appoggio manda in porta Longo. Soffre la mobilità di Aramu che tra le linee crea più d’un grattacapo. Colossale l’ingenuità commessa su un innocuo fallo laterale ospite. Non riesce a frenare l’impeto e sgambetta Capello in area di rigore. Micai ci mette una pezza.

 

MAISTRO 5,5 arriva scoordinato e non riesce ad impattare il cioccolatino confezionato da Cerci. Va in letargo, poi si sveglia ad inizio ripresa. Elegante un cambio campo per Cicerelli, puntuale un taglio verso l’area di rigore ma il suggerimento del compagno è fuori misura. Ha il motore di una Ferrari ma viaggia con i giri di una 500.

 

KIYINE 7 scalda i guantoni di Pomini con un destro dopo il classico movimento a rientrare. Bella l’imbucata per Cerci. Al solito implacabile dal dischetto malgrado i tentativi di disturbo dell’estremo difensore lagunare. Alterna errori a lampi di classe pura.

 

CERCI 7,5 finalmente segnali di vita dal pianeta Cerci. E che segnali. Pronti via e sfodera un’accelerazione che lascia sul posto Maleh ma non trova compagni pronti a ribadire in rete. Ci prova col sinistro ma Pomini è attento. Sfortunato sul colpo di testa che sibila di pochissimo a lato alla sinistra di Pomini. Prende qualche pausa per rifiatare ma quando parte sul binario gli avversari non lo fermano. Al terzo assist trova la testa di Karo. Esce tra i meritati applausi, avrebbe meritato anche il gol. Dal 30’ st JALLOW s.v.

 

GONDO 5,5 fa il Djuric ma del gigante bosniaco non ha né stazza, né peso specifico. Per due volte non riesce ad approfittare degli invitanti assist serviti da Cerci, ma nella seconda circostanza è ostacolato da una netta strattonata su cui poteva starci un penalty. Pregevole per preparazione, meno per conclusione, un tentativo col destro nel finale.

 

ALL. VENTURA 6,5 con scelte risicate ed una panchina cortissima s’arrabatta come può. Effettua un mini-turnover rispetto alla sconfitta dello Stirpe e lancia finalmente nella mischia Cerci dal 1’. Il campo gli dà ragione: l’ex Toro e Nazionale mostra una condizione atletica finalmente accettabile che gli consente di sfoggiare qualche numero dei suoi. Il raddoppio di Karo evita i patemi delle ultime gare interne. Il ruolino di marcia all’Arechi resta da promozione ma occorre invertire il trend esterno per poter puntare con convinzione al salto di categoria.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News