Connect with us

News

Pagellone Salernitana-Reggina: Tutino subito in palla, Gondo sprecone

BELEC 6  Chiamato in causa col contagocce, al 39’ esce bene su un cross di Bianchi usando il pugno per allontanare la minaccia. Nel finale di primo tempo mette la mano su una distanza ravvicinata di Denis mantenendo inviolata la porta. Può poco sul gol di Menez che lo batte sul suo palo, si fa trovare pronto sul colpo di teste ravvicinato di Lafferty.

VESELI 5.5 – L’infortunio di Migliorini lo costringe a slittare dalla corsia mancina a quella di destra. Dopo cinque minuti lancia lungo pescando Tutino in area di rigore. Utile in fase di costruzione ma troppo generoso quando deve contenere gli avanti amaranto.

AYA 5 Su una conclusione pericolosa di Rolando ci mette il corpo. Lotta su ogni pallone ma sono evidenti le difficoltà nell’avviare la manovra dal centro della retroguardia dove è stato spostato dopo il forfait di Migliorini. In difficoltà anche in occasione del gol di Menez dove concede troppi metri all’attaccante francese.

LOPEZ 5 Provvidenziale al 13’ della ripresa quando in tackle anticipa Denis lanciato da Menez. Un intervento rischioso quanto decisivo. Nel finale si fa superare da Menez in occasione del momentaneo vantaggio ospite.

CASASOLA 6.5 Si sacrifica in fase difensiva, provvidenziale al quarto d’ora quando di testa anticipa Rolando su un cross di Menez. Si rende protagonista di una bella azione con Kupisz ma il suo tiro a giro non impensierisce Plizzari che si fa però beffare dal cross che si trasforma in gol dopo il momentaneo 0-1 di Menez.

KUPISZ 6 Sacrificato nel ruolo di mezzala, impensierisce Plizzari con un colpo di testa. Sfiora il gol anche nella ripresa con una conclusione in estirada su un lancio di Curcio ma non trova la porta. Dialoga bene con Casasola nel secondo tempo ma conferma di avere più di qualche difficoltà nell’interpretare il ruolo di mezzala.

SCHIAVONE 5 In evidente difficoltà nel ruolo di regista, sbaglia qualche controllo di troppo e nel finale concede anche un invitante calcio di punizione alla Reggina.

CICERELLI 5.5 Quando parte palla al piede impensierisce la Reggina come al 37’ quando salta due avversari nello stretto non riuscendo però a scambiare con Tutino. Si spegne col passare dei minuti.

CURCIO 5 Da calcio piazzato serve a Tutino un invitante pallone, fa lo stesso nella ripresa quando pesca Kupisz che per un soffio non va in rete. Allo stesso tempo commette diversi errori in fase di appoggio esponendo la squadra a rischi in ripartenza. DAL 29’ ST MIGLIORINI 6  Si piazza al centro della difesa, dopo il suo ingresso va a segno Menez ma è incolpevole nell’occasione.

TUTINO 6.5 Dopo cinque minuti ha già la prima occasione per mettersi in mostra, controlla bene un lancio di Veseli calciando nel miglior modo possibile ma trova la risposta di Plizzari. Quest’ultimo gli chiude la porta anche poco dopo la mezz’ora quando l’attaccante arriva a deviare di testa un cross di Curcio dalla sinistra. Ad inizio ripresa costringe Loiacono al fallo e all’ammonizione dopo una bella accelerazione sulla fascia sinistra. Ha un’altra occasione dopo una bella sponda di Djuric ma la sua conclusione viene neutralizzata da Loiacono. Nel finale ha l’occasione per regalare i tre punti all’ippocampo ma una deviazione gli nega la gioia del primo gol in granata.

DJURIC 6 Pronti via e duella in area di rigore reclamando un penalty per una trattenuta di Gasparetto. Gioca di sponda per Tutino sfruttando le sue doti fisiche. DAL 41’ ST GONDO 5 Ha due occasioni per portare in vantaggio i granata ma la mira è tutt’altro che precisa.

BOCCHINI 6 (Castori squalificato) – In campo scende un undici obbligato con l’ulteriore forfait di Migliorini che poi troverà spazio a gara in corso. L’ingresso di Gondo conferisce vivacità alla manovra.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News