Connect with us

Giovanili

Pagellone Primavera: male Sette, Bartolotta in palla. Decisivo l’ingresso di Iannone

RUSSO 6: Decisivo dopo pochi minuti su Colley, mostra sicurezza tra i pali, ma niente può sul gol di Camara, troppo solo in area. Beffato in occasione del raddoppio del numero 10 biancocrociato da una sfortunata deviazione di Galeotafiore sul primo palo.

DE FOGLIO 6,5: Copre bene sulla fascia e quando gli viene lasciato spazio lo sfrutta arrivando anche a mettere cross pericolosi. Un po’ in ritardo sul gol che apre la gara, quando nessuno va a disturbare Camara dopo il disimpegno di Galeotafiore, ma non arrivano pericoli per la Salernitana dal suo lato.

GALEOTAFIORE 6,5: Sempre ben posizionato copre bene per tutta la gara, prendendo subito le misure a Pelle, ma non ha la solita lucidità in impostazione. Presente anche sul tiro di Camara che vale il raddoppio, ma il portiere avrebbe sicuramente preferito il contrario in quell’occasione, sfortunato.

GRANATA 5,5: Nervoso fin dai primi minuti di gara, evidente anche per il collaboratore che avverte subito l’arbitro. Si fa scappare Colley che quasi segna dopo quattro minuti, poi costringe Galeotafiore agli straordinari sul gol dell’1-0 perché non è piazzato bene sul primo palo.

SETTE 5: Gli avversari lo individuano subito come punto debole della catena difensiva, andando a puntarlo sempre e superandolo anche con delle finezze, come i due tunnel di Colley da cui scaturisce il gol dell’1-0, o quello subito da Camara su cui quasi commette fallo da rigore (dal 40′ st DEL REGNO 6,5: Riesce a incidere anche giocando solo uno scampolo di gara, fornendo l’assist che Iannone trasforma nella rete del pareggio).

PEZONE 5: Il suo primo tempo è difficile da valutare, dato che gioca pochissimi palloni e non riesce a lasciare nessun segno sulla gara (Dal 45′ pt. CRISPINI 5,5: Non è difficile entrare in partita meglio di chi ha rilevato e infatti porta un po’ di vivacità in più sulla fascia, ma senza entusiasmare troppo).

IURATO 5: Tantissimi errori di misura che hanno fortemente condizionato la gara dei granatini, che faticavano tanto a tenere palla e contrastare i ritmi del parma. Poi fallisce anche una clamorosa occasione al 20′ del primo tempo, quando dopo un’uscita avventata del portiere, forse disturbato da un fallo non fischiato, conclude incredibilmente fuori a porta sguarnita (dal 20′ st ROSSI 5: A differenza degli altri suoi compagni, non entra bene dalla panchina e gioca male molti palloni e pecca anche di egoismo).

MARINO 6: Uno dei più determinati e grintosi, inizia bene, ma poi la sua gara diventa troppo confusionale quando invece la Salernitana aveva bisogno di ordine.

DI BATTISTA 6: La sua posizione molto dinamica mette molto in difficoltà il fraseggio basso del Parma, che perde tanti palloni nella propria trequarti, ma la Salernitana non ha mai lo spunto giusto per punire gli avversari. Ha un’occasione proprio di Battista all’11’, sprecata malamente con un brutto tiro (dal 20′ st IANNONE 7,5: Decisivo il suo ingresso in campo perché prima si guadagna il rigore poi trasformato da Bartolotta e poi segna lo splendido gol che vale il pareggio finale).

BARTOLOTTA 7: Lotta e mette ordine in mezzo al campo, per questo spende energie preziose che non si ritrova al momento di finalizzare le giocate decisive. È comunque il più positivo dei ragazzi schierati all’inizio da Mariani e ha anche il merito di trasformare dagli undici metri riaprendo inaspettatamente la gara.

DE SARLO 5,5: Fa valere sempre la sua stazza sulle palle alte, ma risulta macchinoso poi nel giocarle. Inoltre presta troppa poca attenzione alla linea difensiva avversaria, passando tantissimo tempo in fuorigioco e complicando perciò la vita ai suoi compagni quando hanno bisogno di un riferimento o di un appoggio.

 

MARIANI 6: L’undici titolare non è quello giusto, o almeno non si dimostra tale, perché sono gli uomini usciti dalla panchina a risultare decisivi. La squadra paga anche un po’ di apprensione dietro, insolito per la squadra del tecnico laziale. I granatini vengono favoriti però dall’arretramento del Parma, e il cuore di cui parla sempre il mister di Roma premia la Salernitana.

 

Sig. PANETELLA 5,5: L’arbitro di Bari non è severo quanto dovrebbe in molte occasioni in cui poteva starci il cartellino e non ravvisa tanti contatti duri di cui si lamenta il Parma, soprattutto sul portiere biancocrociato. Poteva essere fischiato anche un rigore agli ospiti, per una trattenuta di Sette ai danni di Camara, anche se leggera, Panetella decide invece per la simulazione del numero 10 e lo ammonisce. Stessa sorte tocca a Kasa nel secondo tempo, ma stavolta non ci sono dubbi sulla scelta dell’arbitro. Solare il rigore fischiato a favore di Iannone.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili