Connect with us

News

Nicola a 90° Minuto: “Frasi Sabatini-Iervolino stimolano voglia di credere nella salvezza”

Davide Nicola resta sullo stesso binario dell’immediato dopopartita anche nel day after. Il tecnico della Salernitana, ospite di 90° Minuto questo pomeriggio, ha affrontato l’attualità che riguarda i granata.

“La mia voce non può che essere positiva, credo che la squadra stia acquisendo una certa mentalità; stiamo lavorando sull’occupazione degli spazi, su poter essere propositivi e giocare su ogni campo contro chiunque per dire la nostra, creando i presupposti per vincere le partite – ha detto Nicola – Sin da quando sono arrivato i ragazzi stanno lavorando e sono soddisfatto. Ovviamente ci manca ancora un po’ di equilibrio nelle due fasi, ma visto che c’è poco tempo bisogna anche accettare i rischi. In riferimento alle loro frasi del post-partita, tra direttore (clicca qui per leggere) e presidente (clicca qui per leggere) sono giochi anche piacevoli, secondo me bisogna stimolare il pensiero e la voglia di credere nella possibilità che abbiamo e noi ci crediamo ciecamente, abbiamo solo quell’obiettivo. I recuperi? Per me la partita più importante è la prossima, tosta ma altrettanto bella. Per il resto ci sono gli organi preposti”.

In studio lo definiscono esperto di salvezza. Lui risponde così: “Accetto con il sorriso la provocazione ‘creativa’ che mi sta benissimo. Ci siamo calati in quest’avventura, a partire da presidente e ds, con la voglia di provare a fare qualcosa di utile e di importante cercando di rappresentare al meglio la gente che ci segue con grande passione. Voglio che si veda che ci sono idee, i ragazzi stanno dando tutto. Non ci può essere un’analogia con Crotone, ogni esperienza è diversa. C’è la medesima voglia di poter fare qualcosa di importante. Io mental coach? Non mi sento affatto tale. Se dovessi lavorare come psicologo preferirei più uno psicologo sportivo che un mental coach, non puoi motivare nessuno se le persone con cui lavori non hanno dei bisogno. Mi concentro su lavoro tecnico tattico, lavoro con passione e dedizione, mi piace parlare di entusiasmo”.

In chiusura, sull’abbondanza di elementi in rosa dopo la campagna trasferimenti di gennaio: “Siamo una trentina, cerchiamo di rispettare la dignità sportiva di ogni giocatore, sono persone. Crediamo ciecamente che qualcuno di loro in un certo momento della stagione potrà risultare determinante per dare il contributo. Ci crediamo, la parte più brutta è arrivare alla fine della settimana e dover fare scelte; con i ragazzi sono stato chiaro e loro sono chiari con me, c’è un confronto continuo da questo punto di vista e va bene così. Lavorano tutti con dedizione”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News