Connect with us

News

Lotito vuole la ripresa: “Il calcio è un’industria enorme, se saltasse il meccanismo…”

“Ripresa? Il calcio è industria e vanno salvaguardati i posti di lavoro”. Il solito vulcanico co-patron granata ha rilasciato dichiarazioni alla Rai in merito al ritorno in campo delle squadre. Il calcio, considerato un fattore sociale rilevante nel nostro Paese, è l’ultimo sport a non aver ancora decretato la cancellazione dei tornei professionistici: in ballo, come spiega il patron granata e biancoceleste, centinaia di milioni di euro: “Si tratta di essere consapevoli dei rischi reali, parecchie persone parlano senza avere cognizione di causa, non conoscono la situazione del calcio italiano. Il calcio è una grande industria, produce un miliardo e duecento milioni di gettito all’erario”. La Salernitana, così come la Lazio, potrebbe essere attesa da un rush finale al cardiopalma, con vista sulla serie A.

La posizione di Lotito non è nuova: “L’argomento in questo momento è in discussione a livello governativo e istituzionale-sportivo, non vorrei esprimere pareri che potrebbero orientare in modo sbagliato l’opinione pubblica. Ma se saltasse il meccanismo… Immaginate solo la mutualità che il calcio riverbera anche negli altri sport. Considerate che il Coni ha 460 milioni di finanziamento e il calcio produce oltre 1,2, 1,3 miliardi di ricavi. Questo dimostra la dimensione del sistema e l’importanza che deve essere data in termini di attenzione e rispetto per coloro che oggi rappresentano una delle prime industrie italiane”, 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News