Connect with us

News

L’ex granata Calaiò agli Europei? L’idea di Iezzo per il singolare evento di giugno

Emanuele Calaiò agli Europei? Possibile. L’ex calciatore della Salernitana, attuale dirigente dell’area scouting del club granata, ha ormai appeso le scarpette al chiodo da un anno e mezzo, ma continua a tenersi in forma e potrebbe essere tra i protagonisti della rappresentativa del Regno delle Due Sicilie al prossimo campionato Europeo di calcio della Conifa, la federazione nata nel 2013 che racchiude nazioni, regioni o popoli non riconosciuti internazionalmente o comunque non affiliati alla Fifa.

La rappresentativa del Sud Italia sarà allenata da Gennaro Iezzo, ex portiere del Napoli, che sta valutando la squadra da portare a Nizza, in Francia, nel mese di giugno per prendere parte all’evento. L’associazione del Regno delle Due Sicilie è presieduta da Massimo Amitrano. In squadra potranno esserci diversi atleti originari del meridione. Ai microfoni di Radio Punto Nuovo, Iezzo è stato chiaro: “Andremo a Nizza per vincere l’Europeo, venderemo cara la pelle. Cercheremo tanti ragazzi forti, anche in Serie B. Il mio sogno è Emanuele Calaiò per l’attacco”. Riuscirà a convincere il classe 1982? Di certo, non mancheranno… i derby, visto che il Regno delle Due Sicilie è inserito nel girone con la “Nazionale” sarda, che in passato per precedenti esibizioni ha convocato anche elementi del calibro di Sau, Deiola, Vigorito, Caracciolo, Mancosu, Laribi, Pinna, l’ex granata Davide Carrus, Burrai, Cocco e Mastinu. All’Europeo Conifa parteciperà anche la selezione della Padania, la più “antica” del territorio italiano, che ha nel suo palmares già due vittorie del titolo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News