Connect with us

Serie B

Le altre di B: Crotone a valanga sul Foggia con Nalini, il Perugia vince nel segno di Vido

Vido Perugia

Crotone – Foggia 4-1 Faraoni al 30′ pt (C), Firenze al 4′ st (C), Nalini al 9′ st (C), Rohden al 19′ st (C), Mazzeo al 48’st (F)

Dopo il clamoroso tonfo di Cittadella, i pitagorici ripartono con i 3 punti dominando il Foggia tra le mura dello Scida. La partita nel primo tempo è dura, bloccata, e il gioco di entrambe le compagini non è esaltante. Al 30′ del primo tempo è un tiro al volo di Faraoni, servito ottimamente da Martella, a cambiare la storia del match e a regalare il vantaggio ai calabresi. Nel secondo tempo il Crotone preme prepotentemente sull’acceleratore e piazza un uno-due che manda ko i satanelli: prima Firenze al 49′ che beffa Bizzarri con un tiro a giro, poi 5 minuti più l’ex granata Nalini si esibisce con uno strepitoso pallonetto da 35 metri che fissa il risultato sul 3-0. Passano pochi minuti e Rohden trafigge ancora una volta il Foggia, rendendo lo score ancora più pesante. Nel finale arriva il gol della bandiera del Foggia con Mazzeo che realizza un calcio di rigore dal sapore dolceamaro. 4-1 il risultato finale.

 

Perugia – Ascoli 2-0 Vido al 6′ pt e al 2’st.

Grande prova degli uomini di Nesta alla prima stagionale al Curi, che dopo il pareggio in extremis a Brescia mettono in cascina i primi 3 punti del campionato contro un modesto Ascoli, mai entrato in partita. Pronti via e Perugia subito in vantaggio: tutto nasce da un tiro di Melchiorri che prima si stampa sul palo e poi finisce sui piedi di Vido, che non può mancare un facile tap-in per l’1-0. I padroni di casa continuano a macinare gioco e a schiacciare l’avversario, e iniziano nello stesso modo anche il secondo tempo, quando dopo solo 2′ Vido trova il secondo gol e la doppietta personale sfruttando un errore in disimpegno di Perucchini. Rischiano di complicarsi la vita i grifoni quando Kingsley, entrato da 5 minuti per Verre, si fa espellere per un’entrataccia del tutto evitabile al 21′ del secondo tempo. La decisione dell’arbitro manda Nesta su tutte le furie che per tutta risposta viene espulso insieme al suo giocatore. Nonostante l’inferiorità numerica il Perugia riesce a contenere ogni tentativo di rientrare in partita da parte dell’Ascoli. Il match infatti scorre tranquillo e si chiude sul punteggio finale di 2-0.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B