Connect with us

News

Caso Venezia, avv. Sica si sbilancia: “Decisioni non cambieranno. La controparte ci voleva in 7…”

Arrivano buone notizie (per ora) in casa Salernitana: la partita col Venezia si dovrà rigiocare. La Corte d’Appello Sportiva della FIGC ha respinto nuovamente il ricorso degli arancioneroverdi, stavolta in secondo grado. Ultima spiaggia per i lagunari è il ricorso al Collegio di Garanzia del Coni, che significherebbe dunque arrivare al terzo grado di giudizio.

A tal proposito Salvatore Sica, uno dei legali granata, è intervenuto ai microfoni di Radio Alfa per commentare la decisione della Corte d’Appello: “Considerando anche le due sentenze a nostro favore, la cosa che rende più orgogliosi me e i miei colleghi Fimmanò e Chiacchio, è la condotta irreprensibile della società; le due controparti volevano a tutti i costi, e dai loro comportamenti si è evinto, che le partite non venissero disputate – ha così dichiarato l’avvocato Sica – Aldilà dell’esito giuridico, che ci ha visto ampiamente vincitori, è molto importante portare avanti l’immagine rilevante di questa società. Anche se si tratta di episodi riguardanti la vecchia gestione, ci tenevamo a fare bella figura. Non comprendo le motivazioni portate avanti dal Venezia: i calciatori non disponibili non erano 7, ma 14 come abbiamo dimostrato. Una controparte aveva addirittura proposto di farci scendere in campo, ma con 7 giocatori… sinceramente una cosa impensabile. Il tema vero era la correttezza dei comportamenti, però a dire la verità anche su questo eravamo abbastanza tranquilli, la Corte aveva stabilito che i provvedimenti dell’Asl fossero vincolanti”.

Il Venezia potrebbe fare un ulteriore ricorso, prolungando così di parecchio i tempi di un eventuale recupero: “L’Udinese ha tempo fino al 25 marzo per ricorrere al Collegio di Garanzia. Il Venezia, invece, avrà trenta giorni a disposizione. Tuttavia bisogna rientrare nei termini di fine campionato dunque suppongo che il tutto avvenga entro il 30 di aprile. La gara contro l’Udinese credo che verrà disputata a fine aprile o inizio maggio; mentre per quella col Venezia bisognerà aspettare un pò in più, almeno fino a metà maggio. Ho detto più volte al direttore Sabatini e al presidente Iervolino che la squadra deve scendere in campo dimenticandosi di queste due partite, sapendo che eventualmente avrà una fiche supplementare da giocarsi a fine campionato”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News