Connect with us

News

L’Arechi torna fortino: dopo vent’anni cinque vittorie di fila in casa, nel mirino il record di Cagni

Una delle note più liete della Salernitana targata Ventura è, senza dubbio, il ritorno al passato per quanto concerne il rendimento interno. Da tempo infatti la compagine granata non riusciva a sfruttare il fattore Arechi, incassando spesso sconfitte clamorose e che generavano malumore.

Con Ventura in panchina invece la situazione è radicalmente cambiata: la Salernitana è la quinta squadra cadetta che ha ottenuto più punti tra le mura amiche (25 punti in 12 partite) con 7 vittorie, 4 pareggi ed una sola sconfitta. Il dato più incoraggiante è quello delle cinque vittorie consecutive, ottenute contro Crotone, Pordenone, Cosenza, Trapani e Livorno. Una striscia positiva interna che in Serie B non si registrava da vent’anni, ovvero dalla stagione 1999-2000: nel periodo della gestione Cagni (alternatosi con Cadregari in panchina) Fusco e soci ottennero addirittura otto successi casalinghi di fila, battendo in successione Fermana, Vicenza, Ravenna, Treviso, Chievo, Brescia, Genoa ed Alzano Virescit. Una striscia interrotta dal clamoroso ko nel derby con il Savoia che all’Arechi si impose per 3-1.

Una bella soddisfazione per Ventura che però non è ancora riuscito a riportare i tifosi allo stadio (ieri poco più di 7000 presenze), segno evidente che il malumore della piazza non può essere alleviato con qualche risultato positivo. Resta, ad ogni modo, il buon lavoro di Ventura che nelle prossime partite interne con Venezia, Pisa e Cremonese cercherà di eguagliare il record di Cagni.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News