Connect with us

News

Il Cagliari perde ancora. Club sardo sui social: “Scusateci”

Anche il Cagliari continua a non ingranare. I sardi sprofondano all’Unipol Domus contro l’Udinese con un pesantissimo 0-4 e restano al penultimo posto a braccetto col Genoa, con soli due punti (10) in più della Salernitana. Makengo, doppio Deuloufeu e Molina in gol per i bianconeri, prossimi avversari dei granata martedì alla Dacia Arena.

La società sarda, con grande rispetto nei confronti dei propri tifosi, ha assunto un’iniziativa rara nel post-partita: niente foto o immagini relativi al match o altri contenuti social per comunicare il risultato finale, bensì un post con il logo del club è una sola parola rivolta ai suoi sostenitori: “Scusateci”.

Anche il direttore sportivo Stefano Capozucca, intervenuto ai microfoni di Dazn nel post-partita, alza la voce e va nella stessa direzione del post: “Sicuramente dobbiamo scusarci, dopodiché faremmo bene a zittirci; dopo una prestazione del genere c’è poco da parlare ed era doveroso chiedere scusa al pubblico. Prestazione che non potevamo permetterci ma che purtroppo abbiamo fatto. Penso una cosa fondamentale: qualcuno non è degno di indossare i nostri colori. Lo ripeto, il Cagliari in quanto società con una storia importante merita di ricevere amore dai giocatori che indossano questa maglia. Oggi alcuni questo amore non lo hanno avuto e per me non devono più giocare nel Cagliari. In partite importanti come questa anche un giocatore modesto mettenil cuore. Oggi ho visto una prestazione senza mordente e questo dipende da ciò che hai dentro non dalle qualità. Dunque se non hai dentro l’amore per questa maglia è giusto che tu vada via”. Verranno prese decisioni drastiche e diversi calciatori sono a rischio: “Per correttezza non faccio nomi ma una cosa è certa: qualcuno non farà più parte di questa squadra”. L’unico che non sarà messo in discussione, nonostante tutto, è l’allenatore: “Mazzarri è l’unica certezza che abbiamo e rimarrà fino alla fine del campionato, ne siamo convinti tutti”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News