Connect with us

News

Caos B, altra giornata interlocutoria. Sentenza Coni entro martedì: i dettagli

AGGIORNAMENTO 19:45. ARRIVA ANCHE IL COMUNICATO DEL CONI CHE RINVIA LA DECISIONE A LUNEDI’ O MARTEDI’. Le Sezioni Unite del Collegio di Garanzia dello Sport, all’esito della Sessione di udienze tenutasi in data odierna, hanno assunto le seguenti determinazioni:

1) DECISIONE CORTE FEDERALE FIGC (C.U. 007/CFA) SUI CRITERI PER I RIPESCAGGI
ricorsi Ternana (R.G. 69-2018), Siena (R.G. 70-2018) e Pro Vercelli (R.G. 71-2018) contro il Novara Calcio S.p.A. e nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), la Lega Nazionale Professionisti Serie A (Lega Serie A), la Lega Nazionale Professionisti Serie B (Lega Serie B), la Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro), per l’annullamento della decisione della Corte Federale d’Appello FIGC, di cui al C.U. n. 008/CFA del 6 agosto 2018 (dispositivo pubblicato sul C.U. n. 007/CFA del 1 agosto 2018), comunicata in pari data, con la quale è stata confermata la decisione del Tribunale Federale Nazionale – Sez. Disciplinare, di cui al C.U. n. 8/TFN del 19 luglio 2018 (dispositivo pubblicato sul C.U. n. 7/TFN del 17 luglio 2018), che ha annullato il punto D4 della delibera del Commissario Straordinario della FIGC di cui al C.U. n. 54 del 30 maggio 2018, nonché per l’annullamento di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente alle predette decisioni.
Considerato che con decreto assunto in data odierna (prot. n. 00663/18) il Collegio ha ritenuto di differire brevemente la camera di consiglio ai fini della pubblicazione del dispositivo della decisione sul merito dei ricorsi iscritti al R.G. ricorsi nn. 73/2018, 74/2018, 75/2018 e 76/2018; ritenuto che non sono mutate le circostanze alla base del decreto cautelare monocratico assunto in data 10 agosto 2018 (prot. n. 00544/18); è confermata la disposizione adottata con il decreto cautelare monocratico assunto in data 10 agosto 2018 (prot. n. 00544/18).

***

2) DELIBERE ASSEMBLEA LEGA SERIE B SU BLOCCO RIPESCAGGI E CAMPIONATO SERIE B A 19 SQUADRE
ricorsi Ternana (R.G. 73-2018) e Pro Vercelli (R.G. 74-2018) contro la Lega Nazionale Professionisti Serie B e nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio, della Lega Nazionale Professionisti Serie A, della Lega Italiana Calcio Professionistico, delle società Novara Calcio S.p.A., , Robur Siena S.p.A., Virtus Entella s.r.l., Calcio Catania S.p.A. per l’annullamento del provvedimento assunto dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B del 31 luglio 2018, con il quale la predetta LNPB si è rifiutata di emettere le certificazioni di sua competenza, previste dal C.U. n. 18 del Commissario Straordinario in data 18 luglio 2018, nonché della decisione assunta dalla medesima LNPB di pubblicare il calendario del Campionato di Serie B 2018/2019 con l’organico a 19 squadre, resa nota dalla predetta Lega in data 10 agosto 2018, e di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente ai predetti provvedimenti e decisioni;

3) DELIBERE COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC SU MODIFICA NOIF E CAMPIONATO SERIE B A 19 SQUADRE
ricorsi Ternana (R.G. 75-2018) e Pro Vercelli (R.G. 76-2018) nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio, della Lega Nazionale Professionisti Serie B, della Lega Nazionale Professionisti Serie A, della Lega Italiana Calcio Professionistico, delle società Novara Calcio S.p.A., , Robur Siena S.p.A., Virtus Entella s.r.l., Calcio Catania S.p.A. per l’annullamento delle delibere del Commissario Straordinario FIGC del 13 agosto 2018, pubblicate con C.U. n. 47, n. 48 e n. 49 e del C.U. n. 10 della LNPB, con cui è stato pubblicato il Calendario relativo al Campionato di Serie B 2018/2019, nonché di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente ai predetti decisioni; data la estrema complessità, sensibilità e molteplicità delle questioni da affrontare, il Collegio ha ritenuto di aggiornare, a data estremamente ravvicinata, la discussione in camera di consiglio ai fini della decisione sul merito;
considerato che nel prossimo fine settimana non sono in programma partite di Campionato delle serie professionistiche; ritenuto, quindi, di confermare allo stato i provvedimenti cautelari monocratici assunti in data 14 agosto 2018 (prot. n. 00558/18), 16 agosto 2018 (prot. n. 00560/18) e 17 agosto 2018 (prot. n. 00564/18); sono confermate le disposizioni adottate con i decreti cautelari monocratici assunti in data 14 agosto 2018 (prot. n. 00558/18), 16 agosto 2018 (prot. n. 00560/18) e 17 agosto 2018 (prot. n. 00564/18).

 

AGGIORNAMENTO ORE 19.15. Secondo quanto filtra da Roma, l’unico caposaldo dell’ennesima giornata campale del calcio italiano sarebbe il ritorno del campionato al format con le 22 squadre. Resta l’incertezza sulle tre squadre ripescate. A sorridere è soltanto il Siena, l’unica che può sghiacciare lo champagne dal freezer. Si procederà a blocchi: Ternana e Pro Vercelli vs Catania e Novara. Proprio le argomentazioni dei legali etnei e piemontesi ha indotto Frattini ed il Collegio a prendere ulteriore tempo prima di emettere la sentenza definitiva.

 

AGGIORNAMENTO ORE 19.00. TUTTO RINVIATO A MARTEDI! Secondo quanto filtra da Roma, in serata dovrebbe arrivare soltanto un comunicato che farà intendere le linee guida del Collegio di Garanzia del Coni. La sentenza definitiva, o meglio le sentenze definitive, slitteranno a martedì. Si protrae pertanto l’incertezza che avvolge il torneo di B. Così il presidente Franco Frattini ai microfoni della tv catanese Ultima TV. “Non possiamo prendere una decisione superficiale su una cosa così delicata. Gravina deciderà come crede sui calendari di C, la decisione la prenderemo non oltre martedì. Abbiamo ascoltato tre ore e mezza di discussione, molti argomenti delle parti si sono arricchiti. Mi sono appuntato decine di pagine su cui riflettere. Massimo martedì avremo la decisione. Tutti gli argomenti hanno richiesto un approfondimento di riflessione. Tra lunedì sera, massimo martedì mattina decideremo in via definitiva”.

 

AGGIORNAMENTO ORE 18.40. Clamoroso a Roma. Il collegio di garanzia del CONI ha chiesto ulteriore tempo per analizzare le posizioni di Novara e Catania riservandosi di emettere la sentenza in merito alla ripescabilità delle due squadre soltanto nella giornata di martedì. Questo vuol dire che entro la serata si avrà soltanto l’ultima parola sul ritorno a 22 squadre del campionato che ormai pare certo. Con la conferma del format a 19, non ci sarebbe infatti neanche necessità di approfondire le posizioni di piemontesi ed etnei. A quel punto il Siena sarebbe l’unica certa ripescata, Novara e Catania si contenderanno gli altri due posti con Ternana e Pro Vercelli. Domani, intanto, la serie C emetterà i propri calendari. Senza la certezza di chi saranno le partecipanti.

 

AGGIORNAMENTO ORE 18.20. Secondo quanto riportato da Sky, la sentenza potrebbe slittare a dopo le 20.

 

AGGIORNAMENTO ORE 17.30. I giudici del Collegio di Garanzia del Coni sono già da qualche minuto in camera di consiglio, le sentenze sono attese dopo le 19 e probabilmente saranno comunicate via PEC alle dirette interessate e successivamente comunicate sui canali ufficiali. Nel caso di ritorno del format a 22, il Siena è l’unica certa di essere ripescata. Novara e Catania vs Ternana e Pro Vercelli, per gli altri due (eventuali) posti sarà autentica bagarre.

 

AGGIORNAMENTO ORE 15. Entra nel vivo l’udienza al Collegio di Garanzia del Coni che potrebbe stravolgere il volto del torneo di Serie B. La discussione s’è spostata sui criteri per definire le squadre ripescabili, con Novara e Catania che potrebbero trovarsi estromesse dalla graduatoria. Fin qui a turno hanno preso la parole i legali delle varie parti in causa, compresa FIGC e Lega di B. I verdetti sono attesi nel tardo pomeriggio, è piena bagarre nei saloni del Coni.

 

Il grande giorno è arrivato: oggi il Collegio di Garanzia del Coni potrebbe riportare il format della serie B a 22 squadre. Una ipotesi che col passare delle ore si riscalda e prende sempre più corpo. Il tutto si deciderà a partire dalle ore 12, nel Salone d’Onore del Foro Italico. Dopo un’estate rovente, nel corso della quale è successo davvero di tutto, finalmente da stasera si ritornerà (si spera) a parlare soltanto di calcio giocato e non più di tribunali e ricorsi, anche se chiaramente le squadre che verranno cassate dal novero delle ripescate resteranno sul piede di guerra.

E di ricorsi, quest’oggi, Franco Frattini ne esaminerà tre. Lo stesso Frattini che nei giorni scorsi ha emesso altrettanti decreti, dichiarando che non sarebbero stati compromessi i diritti di alcuna squadra nel caso in cui la serie B fosse ritornata al format classico che prevede 22 squadre. E si va in questa direzione, con Ternana, Pro Vercelli e Siena che restano in vantaggio su Catania e Novara per il ripescaggio in cadetteria. Si vedrà in queste ore.

Cosa succederebbe, eventualmente? La cadetteria è giunta già alla seconda giornata, dunque le tre squadre che beneficeranno del ripescaggio si scontrerebbero tra di loro ed affronterebbero chi ha riposato (Livorno e Benevento). Successivamente, a partire dalla quarta giornata, i calendari verrebbero stilati nuovamente. Un bel guazzabuglio che sarà risolto nelle prossime ore. Con l’ipotesi, incalzante, di un ritorno della serie B a 22 squadre.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News