Connect with us

News

Governo-Figc, dialogo sui giovani: “5% di un trasferimento vada a club che ha cresciuto il calciatore”

Una sorta di avvicinamento ai famosi “parametri” del mondo della pallacanestro, con la marcata volontà di incentivare i vivai. Nell’incontro tenutosi ieri a Palazzo Chigi tra Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, e il sottosegretario con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti, il calcio e il Governo hanno tracciato le linee guida per provare a riformare il sistema.

La Figc porterà in discussione al prossimo Consiglio Federale (programmato il 18 dicembre) una norma che prevede di destinare una percentuale pari al 5% sui trasferimenti a titolo definitivo dei calciatori in favore delle società che li hanno valorizzati, come del resto già previsto in ambito internazionale e… nella pallacanestro, tanto per fare un esempio. Il Governo ha accettato di intervenire per modificare le quote di ripartizione delle risorse provenienti dalla commercializzazione dei diritti audiovisivi sportivi. In soldoni, quelli oggetto della famigerata legge Melandri. Un 5% dei diritti, da assegnare secondo il criterio del radicamento sociale, sarà attribuita sulla base dei minuti giocati nel massimo campionato da giovani calciatori cresciuti nei settori giovanili italiani, secondo parametri che verranno decisi con successivo Decreto del Presidente del Consiglio a partire dalla stagione 2021-2022.

All’incontro di ieri erano presenti anche il Sottosegretario ai rapporti con il Parlamento, On. Simone Valente, e il presidente della Lega Serie A, Gaetano Miccichè. Per ora, infatti, la Serie B resta fuori dai ragionamenti. “Da sempre il nostro obiettivo è promuovere – dice il Sottosegretario Giorgetti – l’intera filiera del calcio e la valorizzazione dei giovani calciatori. Con la Federazione e la Lega abbiamo raggiunto una sintesi positiva che costituisce le basi per un futuro migliore del calcio italiano”. 

“La collaborazione proficua instaurata con il Governo – commenta il presidente Gravina – ci consente di accelerare su uno dei principali obiettivi di rilancio del nostro calcio. L’investimento sui giovani è una priorità che produrrà effetti positivi su tutto il sistema”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News