Connect with us

News

Genoa-Salernitana, le probabili formazioni. Colantuono opta per il 4-3-2-1. Djuric in avanti

GENOA – SALERNITANA – STADIO MARASSI ORE 15:00

GENOA (4-2-3-1): Sirigu; Hefti, Maksimovic, Vanheusden, Vasquez; Sturaro, Badelj; Ekuban, Amiri, Portanova; Destro. All. A. Blessin. A disp. Semper, Criscito, Masiello, Piccoli, Melegoni, Gudmundsson, Calafiori, Marchetti, Yeboah, Cambiaso, Rovella, Galdames.

SALERNITANA (4-3-2-1): Sepe, Mazzocchi, Fazio, Dragusin, Ranieri; Ederson, Radovanovic, L. Coulibaly; Verdi, Kastanos; Djuric. All. S. Colantuono. A disp. Belec, Jaroszynski, Ribery, Bonazzoli, Di Tacchio, Bohinen, Zortea, Obi, Gyomber, Gagliolo, Mikael, Perotti, Mousset.

Arbitro: Di Bello (Sez. Brindisi). Assistenti: Galetto, Mondin. IV Uomo: Pezzuto.  Var: Banti. Peretti.

Diretta Tv: DAZN

Ancora uno scontro diretto per la Salernitana, ancora un avversario ligure. Dopo lo Spezia ecco il Genoa, una delle tre avversarie contro cui i granata sono riusciti a conquistare il successo nel girone di andata. A “Marassi” è ultima contro penultima con possibilità di aggancio in caso di vittoria ospite.

Le probabili formazioni

Colantuono ha problemi di abbondanza e pensa di preservare la fantasia per giocarsi qualche asso a gara in corso. Confermata la difesa che è scesa in campo lunedì sera contro lo Spezia: tra i pali Sepe, difesa con Mazzocchi a destra, Ranieri a sinistra e Fazio-Dragusin coppia centrale. Lo schieramento ad “albero di Natale” prevede una diga centrale con il freschissimo ex Radovanovic in mezzo, Ederson a destra e Lassana Coulibaly che dovrebbe vincere il ballottaggio con il norvegese Bohinen. Due i trequartisti a supporto di Djuric: se è sicuro l’impiego di Simone Verdi, al suo fianco Kastanos dovrebbe spuntarla sul rientrante Bonazzoli che ha una gran voglia di riscatto in quello che per lui è un derby visti i suoi trascorsi in blucerchiato. I due elementi più talentuosi della rosa, Perotti e Ribery non sono al top e dovrebbero essere impiegati solo nella ripresa.

Blessin schiera il Genoa con il 4-2-3-1: davanti a Sirigu il tecnico tedesco ha due dubbi sugli esterni bassi. Hefti dovrebbe essere preferito a Cambiaso sulla destra, mentre a sinistra Criscito dovrebbe partire dalla panchina con Vasquez lanciato dal primo minuto. In mezzo al pacchetto arretrato spazio a Maksimovic e Vanheusden con Bani infortunato e Ostigard squalificato per il rosso all’Olimpico. L’esperienza di Sturaro e Badelj avranno la meglio sulla freschezza di Rovella davanti alla difesa, con un tris di rifinitori alle spalle di Destro (sempre in ballottaggio con Piccoli). Portanova, Amiri ed Ekuban (match winner della sfida di Coppa Italia) sono favoriti, ma occhio a Gudmundsson, di cui Blessin ha parlato in conferenza stampa e Yeboah che potrebbe strappare una maglia a Portanova. Dirige Di Bello della sezione di Brindisi.

1 Commento

1 Commento

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News