Connect with us

News

Genoa rimane a galla, Blessin: “Invecchiato di trent’anni. Siamo vivi”

Si infiamma la corsa alla salvezza. Il Genoa non muore contro la Juventus, il sussulto rossoblù si fa sentire nel secondo tempo e risponde a Dybala con Gudmundsson e Criscito (su rigore dopo l’errore nel derby della Lanterna). Il Grifone mantiene così viva la propria classifica raggiungendo il Cagliari a 28 punti e portandosi a -1 dalla Salernitana in zona salvezza. Una piazza per tre, tutte appaiate nel fazzoletto di un punto. Il risultato maturato a Genova significa tanto anche in chiave granata: gli uomini di Nicola hanno ora il destino nelle proprie mani e la gara con i sardi diventa decisiva.

Per Blessin vittoria meritata

L’allenatore rossoblù ha commentato a caldo la gara del “Ferraris” ai microfoni di Sky Sport: “Siamo ancora vivi ma avevo avuto una buona sensazione prima e durante la gara. E’ difficile descrivere le sensazioni, sono invecchiato di trent’anni stasera. Non abbiamo iniziato bene, ma sapevamo di avere le possibilità per vincerla. Abbiamo fatto dei cambi giusti, ma, nonostante questo, alla ripresa abbiamo preso gol. Abbiamo mostrato la mentalità giusta e gli ultimi quindici minuti sono stati incredibili. Indescrivibili. La Juventus ha avuto una grande occasione con Kean, ma nell’azione seguente abbiamo conquistato il rigore, questo è il calcio. Abbiamo visto nel derby, Criscito non ha segnato, qui si è preso la responsabilità. Non si può dire che non l’abbiamo meritata, abbiamo mostrato una grande mentalità. Ora siamo vicini alle altre, siamo di nuovo in corsa. Il rigore di Criscito? Gli avevo parlato e gli ho detto che sarebbe arrivata la chance. Avevo questa sensazione, sentivo che potevamo farcela. Ha esperienza, ha un grande piede sinistro, ha qualità, ci dà stabilità ed è bello vedere questa partita dopo l’ultima partita”. 

Criscito di rigore

Stessa porta, una settimana dopo. Mimmo Criscito permette al Genoa di continuare a respirare e a credere nei sogni salvezza. Dopo l’errore, dallo stesso dischetto, nel derby della Lanterna. “Il calcio dà e toglie, stasera mi ha dato tanto, settimana scorsa invece tanta delusione. – ha commentato Criscito ai microfoni di Dazn – Ma penso sempre a lavorare e oggi sono molto contento per questa vittoria. Vuol dire che ci siamo. Servivano gli attributi, io ci ho messo sempre la faccia. Ho sbagliato tanto ma l’importante è non ripetere gli errori. Ora guardiamo alle prossime partite, il pubblico ci sta accanto. Se giocherò anche l’anno prossimo al Genoa? Io amo il Genoa”.

Zangrillo avvicina Genoa a Real

Anche il presidente Zangrillo ha commentato a caldo la gara: “Una grande gioia. Sono veramente felice per Criscito, era in credito con la fortuna quest’anno. Si è vista la stoffa del campione. Il Genoa mi ha ricordato la recente partita del Real Madrid, per quello ci ho creduto fino all’ultimo. Ora dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Abbiamo due partite difficili ma importanti, dobbiamo tener conto di avversarie che stanno esprimendo il massimo. Dobbiamo cercare di fare la nostra parte come professionisti. Il nostro pubblico, poi, è unico. Un motivo in più per noi per essere straordinari”. 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News