Connect with us

Calciomercato

Fabiani prima del gong: “Innalzato il tasso tecnico. In attacco non serviva nulla, rifiutate offerte importanti”

A circa un’ora dalla fine del calciomercato, Angelo Fabiani fa il punto sul mercato della Salernitana, terminato con il passaggio di Cicerelli alla Lazio che a sua volta lo gira in prestito alla Salernitana, come accaduto lo scorso anno con Casasola: Cicerelli lo ha preso la Lazio e ci è stato girato in prestito per quest’anno. Abbiamo fatto questa operazione con la Lazio perché potevamo farla con la Lazio, avessimo potuto farla col Parma l’avremmo fatta col Parma. Kiyine e Lombardi? Potrebbero restare, Casasola del resto era tornato”. 

In molti speravano nell’ingaggio di una punta nelle battute conclusive: “Quando si parla di acquistare giocatori importanti ci si riferisce a qualsiasi reparto. Un dirigente, se ci sono le condizioni, ha l’obbligo di migliorare il tasso tecnico della squadra. Dati alla mano, la Salernitana – al netto dei gol realizzati e di qualche gol annullato – vanta il terzo attacco più prolifico del campionato. Cambiare un reparto che funziona non so quanto sia utile, dovevamo fare qualcosa a centrocampo e in difesa. Abbiamo puntellato l’organico e innalzato il tasso tecnico della squadra, gli obiettivi che dovevamo centrare li abbiamo centrati. Di attaccanti in giro ce ne sono pochi e chi ce li ha se li tiene stretti. Iemmello? Ha fatto quindici gol nel girone d’andata, se ne fa altri quindici nel girone di ritorno siamo ai livelli di Real Madrid, poi ci sono operazioni di disturbo. Ripeto, in attacco la squadra si sta comportando bene. Quando si costruisce una squadra lo si fa sulla base delle caratteristiche dei giocatori. Ventura preferisce giocare con gente di gamba come Djuric e Gondo e ripeto, in giro non vedo questi attaccanti che fanno la differenza. Terzino destro? Se mister Ventura ha schierato Cicerelli in assenza di Karo vuol dire che ha delle valide alternative per il 4-4-2″.

I tifosi non hanno apprezzato il tanti affari con la Lazio che ha prelevato tre giovani dal club granata: “Si è sempre detto che la Salernitana dal punto di vista del settore giovanile lascia a desiderare. Vorrei sfatare il luogo comune sul fatto che i nostri giovani vanno alla Lazio. Anche altre società fanno affari con club di serie A, non capisco perché la Salernitana non possa farlo. Ben venga una via d’uscita per questi giocatori e un appoggio per la Salernitana”. 

Fabiani dunque difende ancora l’operato degli attaccanti, sottolineando le offerte per Jallow: “Non dimenticherei neanche Giannetti, ha avuto qualche problema fisico ma al pari di Jallow e Djuric è stato particolarmente richiesto. Avevamo detto che non avremmo indebolito la squadra e non abbiamo ceduto i nostri elementi, anche a fronte di offerte importanti, nel rispetto del lavoro di Ventura e dell’equilibrio dello spogliatoio. Se abbiamo fatto bene o male lo dirà il campo”.

Ora la piazza attende risposte anche da Heurtaux e Cerci dopo un girone d’andata deludente: “Quando abbiamo preso Cerci ed Heurtaux sapevamo di aver preso due giocatori che venivano da mesi di inattività. Nel girone di ritorno potranno iniziare a far vedere se possono darci una mano oppure no ma credo che nel girone d’andata la squadra ha fatto cose egregie anche senza di loro. Ci sono stati tolti ingiustamente 4 punti sul campo, altrimenti ora staremmo parlando di altro”.

Fabiani tiene i piedi per terra nonostante il quarto posto: Ci attende un girone di ritorno molto difficile, ci sono squadre attrezzatissime come Empoli e Cremonese che potranno risalire la china. Mi viene qualche brivido a pensare a chi potrà retrocedere in questo campionato. Dobbiamo fare più punti possibili per evitare sorprese, poi tutto potrà accadere”.

L’attenzione ritorna al famoso comunicato in cui la proprietà prometteva la Serie A ai tifosi: “Non bisogna giocare con le parole, il comunicato lo fanno delle persone e chi parla sono altre. Fu detto che sarebbe stata allestita una squadra capace di lottare per i massimi obiettivi, questo è stato fatto. In estate la società ha fatto notevoli sforzi, in linea con quanto è stato detto. Il calcio non si fa con le figurine, cosa si aspetta la piazza? Le chiacchiere da bar? Se il mercato non offre atleti capaci di migliorare l’organico non ci sono. Se il mercato avesse offerto Zoff al posto di Micai avremmo valutato di prendere il buon Dino. Questo discorso vale per tutti i reparti. La società ha messo un veto per non far andare via gli attaccanti, anche a fronte di importanti offerte arrivate. Lo scorso anno tutti avrebbero dato un 8 al mercato della Salernitana, il calcio non è un’equazione esatta. In campo vanno i calciatori, poi ci sono tante altre situazioni di cui tenere in conto. Sono abituato a rispettare tutti, tifosi compresi, anche quando ci hanno contestato. Mi basta sapere di essere stato un buon professionista alla fine della giornata, le chiacchiere da bar non contano, il tifoso vero sa di cosa stiamo parlando. Oggi è davvero difficile mantenere in vita una società, il popolo salernitano certe cose le apprezza. Non do nessun voto, prima si fanno 48 punti prima siamo tutti tranquilli. Ventura soddisfatto? Penso di sì, non voleva che il gruppo venisse smantellato“.

3 Commenti

3 Commenti

  1. Luigi

    31/01/2020 at 20:28

    I commenti di Fabiani sul calciomercato della Salernitana sono come al solito imbarazzanti.

  2. Mai satellite della lazio

    01/02/2020 at 02:12

    ..esseri umani stupidamente e spietatamente cinici e senza vergogna alcuna e con lo sguardo unicamente ai propri piccoli e bassi comodi..poi ci lamentiamo d’essere a poche decine di anni dall’estinzione della specie ..

  3. Ciccio62

    01/02/2020 at 07:58

    Scusate ma avete pubblicato la stessa intervista fatta lo scosso gennaio a fine calciomercato? Scherzi a parte andate a rileggerla e vedrete che Fabiani ha ripetuto le stesso cose dello scorso anno e di tutte le chiusure di mercato: non abbiamo venduto i pezzi migliori nonostante le tantissime offerte, la rosa era già completa, comprare tanto per comprare…, la rosa e’ stata migliorata secondo le richieste,
    Chiedetegli come fanno altre squadre con un monte ingaggi più basso è 1000 spettatori la domenica a fare sempre meglio di noi.
    Ed anche come mai dalla Salernitana non esce mai un calciatore che valga milioni di euro come per l’arte squadre di B, E’ bravo solo a fare triangolazioni Lazio , Salernitana e Rieti.
    Meditate gente meditate

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in Calciomercato