Connect with us

Serie B

Fabbricini lascia il posto a Gravina: “B a 19 scelta che non rifarei”. Balata: “Al fianco del nuovo Presidente”

Tempo di elezioni nel calcio italiano. Oggi il candidato unico per la Presidenza della Figc Gabriele Gravina verrà eletto e prenderà il posto del Commissario Fabbricini che lascia la sua poltrona con una frase che sicuramente avrà ripercussioni. Intervistato da Radio 1, Fabbricini ammette che “la Serie B a 19 è una scelta che non rifarei”: parole che sicuramente non possono far piacere a chi si è fortemente opposto alla scelta di Fabbricini e più volte ha chiesto i ripescaggi.

Nell’Assemblea Federale di oggi, con la presenza di Lotito e Mezzaroma, ha a lungo parlato il numero uno della Lega B Mauro Balata che prima ha ringraziato Fabbricini per alcune scelte “coraggiose e lungimiranti”, poi ha subito parlato di Gravina e del suo programma: “Ce lo ha esposto la scorsa settimana in Assemblea di Lega B dove ha dato ampie assicurazioni per produrre quelle riforme di cui il nostro movimento ha necessità e che, a nostro avviso, debbono essere presenti sul tavolo del futuro presidente federale già da domani mattina”.

Naturalmente su tutte spicca la riforma dei campionati: “Dobbiamo pretendere dalla prossima governance federale che questa riforma venga licenziata in tempi strettissimi. E devo dire che sul punto il presidente Gravina, nel nostro incontro di pochi giorni fa, è stato molto chiaro e ci ha dato ampie rassicurazioni”. Per Balata fondamentale un nuovo sistema di mutualità meno burocraticizzato, poi il presidente di Lega ha vantato i numeri della B che vede la cadetteria come il campionato con più calciatori impiegati: ben 75%.

Infine, Balata ha confermato l’appoggio a Gravina nella dichiarazione di voto: “Saremo al suo fianco nel momento in cui lei, come siamo certi, terrà fede agli impegni, manterrà la sua posizione di massimo rappresentante del calcio italiano, di custode dei suoi valori, di promotore delle riforme, e siamo certi che lei saprà interpretare questo ruolo di grandissima responsabilità ma anche di enorme prestigio, con indipendenza, terzietà, autorevolezza ma anche con quella dose massiccia di determinazione e coraggio che sono necessari per riportare il calcio italiano al vertice di quello europeo e mondiale, come merita”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B