Connect with us

News

Entella, patron Gozzi raggiante: “Bel segnale vincere con autorevolezza. B a 19? Sistema in crisi”

CHIAVARI (GE). Raggiante il patron dell’Entella, Antonio Gozzi nella sala stampa del “Comunale” di Chiavari.

Queste le sue principali dichiarazioni sulla gara di stasera: “Vincere con questa autorevolezza, soprattutto dopo aver fatto i primi venti minuti in maniera eccezionale, è un bel segnale. I ragazzi hanno la mentalità giusta. Una mentalità data dal mister. Sono felice di averlo scelto”

Sulla B e i calendari questo il suo pensiero: “Non mi aspetto niente. E’ stata un’estate confusa, di caos, di crisi. La crisi deriva dal fatto che il campionato Serie B 2017/2018 sono stati completamente falsati da squadre come Foggia e Cesena. Questo clamoroso inquinamento del torneo non è stato riconosciuto dalla Federazione e dal Coni. Perdere la B sul campo con queste vicende in essere è abbastanza grave. L’ultima, la sapete: ci hanno stoppato e verremo giudicati il 12 settembre a campionati praticamente in corso. Mi viene voglia di dare vita ad un’associazione di calcio legale, trasparente. Forse non hanno capito che persona sono. Gli uomini di buona volontà combattono in tutte le sedi un calcio truffaldino, falso come è stata la B nel 2017/2018. Speranze al lumicino di far parte della cadetteria? A meno di miracoli che sono sempre possibili in questo mondo. Volevamo arrivare al Coni. Anche questa forzatura della Lega B è una cosa che è fuori dalle regole. Nel 2014 la Lega aveva provato a cambiare il format, ma il Coni aveva proibito questa situazione. E’ un paese senza regole. Un mondo senza regole, è facile preda di soprusi. Lo dicono anche le carte: il Cesena doveva essere retrocessa in questo campionato. Quando non va così, gli uomini di buona volontà devono darsi da fare, reagendo in maniera civile e ferma. E’ un’idea che mi frulla per la testa per rispettare le norme chiare. Mi aspetto che il Collegio di Garanzia sia lì per far  rispettare le regole. Il 3 agosto la Federazione aveva parlato di 22 squadre. Ora Fabbricini deve spiegarci il perché di questa scelta di un campionato a 19″.

Rapporto con Mezzaroma: “Ho un ottimo rapporto con Marco. Punta molto sul tema della difficile sostenibilità per la B e la C. Ed è vero. Entrambe le leghe sono in difficoltà su quest’aspetto. Bisogna comprendere quali siano gli strumenti per risolvere questo problema. Sono amico di Marco Mezzaroma, abbiamo collaborato in maniera proficua e leale nel periodo della mia vice-presidenza”.

Si aspetta qualcosa da domani (reazione Figc a calendari B, ndr): “Non lo so. Non c’entra nulla con l’Entella. Il merito sportivo vale solo il 50% e dovrebbe valere un po’ di più, rispetto la storia della Pro Vercelli, ma penso sia più importante ciò che si ottiene in campo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News