Connect with us

News

Energie e… gialli: rompicapo gestione prima del trittico vitale di inizio maggio

Il Venezia continua inopinatamente a dare una mano alla Salernitana con la sua caduta libera e la Sampdoria non torna a vincere. Con un importantissimo Genoa-Cagliari che si giocherà oggi alle 18, sarà delineata ancora meglio la corsa salvezza dei granata, in vista del trittico decisivo di inizio maggio. Per i granata l’imperativo è quantomeno non perdere oggi contro la Fiorentina. La Salernitana gioca la terza gara in otto giorni, poi avrà una settimana abbondante per recuperare in vista della trasferta di Bergamo, che darà il via a un ciclo terribile di altre tre partite in sette giorni: lunedì 2 maggio l’Atalanta, giovedì 5 il recupero col Venezia e domenica 8 l’altro scontro diretto col Cagliari. Inutile sottolineare come la vittoria sia obbligatoria soprattutto contro lagunari e sardi, alla luce della classifica e del vantaggio di giocare in casa.

La delicata gestione dei gialli

C’è un aspetto da non trascurare, al netto dell’obbligo di dosare le energie, ovvero le ammonizioni, partendo da Bohinen: ammonito tre volte in altrettanti match da titolare, alla prossima gara entrerà in diffida. Idem Ribéry ed Ederson. Ma c’è chi a rischio squalifica è già piombato dopo Udine, come Ranieri e Kastanos che si sono iscritti – loro malgrado – al club dei diffidati assieme a Obi. L’impennata dei cartellini gialli nelle ultime gare (23 nell’ultimo mese in quattro match) rischia di diventare un problema… inevitabile per una squadra che vuole salvarsi a tutti i costi. Perché devi essere aggressivo e a volte gli arbitri non perdonano. Il dilemma: quasi “cercare” di ripulirsi la fedina e saltare Bergamo, visto che – delle tre che seguiranno – è forse la meno abbordabile oppure lasciare che tutto scorra con il rischio, se FR7, Ederson e il mediano norvegese venissero ammoniti oggi, di ritrovarsi fortemente rimaneggiati in gare vitali? A Nicola e al suo staff le valutazioni del caso.

Le contendenti sono più cattive

Calcoli o non calcoli, finora sono in totale 75 le ammonizioni rimediate in stagione dalla Salernitana (senza considerare le doppie), comunque la squadra più corretta tra i club che navigano nei bassifondi: il Venezia è infatti a quota 91 (con Caldara, Vacca e Okereke in diffida, mentre Crnigoj ed Henry ci andranno al prossimo cartellino), dieci in più del Cagliari (diffidati Lovato, Altare, Dalbert e Strootman, alla prossima ammonizione lo diventerebbero pure Bellanova, Goldaniga, Nandez, Grassi e Joao Pedro); 83 gialli per la Sampdoria (diffidati Bereszynski ed Ekdal, alla prossima vi entrano Gabbiadini – che è infortunato – e Sabiri) e 78 a carico del Genoa che ha in diffida il solo Portanova e a rischio diffida invece Vanheusden, Cambiaso, Criscito, Masiello, Sturaro, Ghiglione, Badelj, Destro e Kallon). Insomma, lo stesso “problema” ce l’hanno anche – in misura diversa – Zanetti, Mazzarri, Giampaolo e Blessin.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News