Connect with us

News

Dziczek sta bene, oggi lascia il Ruggi. Incerti i tempi di rientro all’attività agonistica

Dopo le due notti passate in ospedale per i necessari accertamenti in seguito al malore accusato durante l’allenamento di lunedì pomeriggio (clicca qui per leggere), oggi Patryk Dziczek potrebbe essere dimesso dal Ruggi. Si incrociano le dita ovviamente, sperando che gli ulteriori controlli diano esiti confortanti al pari di quelli già effettuati nelle scorse ore. Il giocatore è sereno e sta bene, anche grazie alla vicinanza di Patrycja, la sua futura moglie.

Il regista polacco tuttavia potrebbe non tornare prestissimo a disposizione di mister Castori, come si legge sulle pagine odierne del quotidiano Il Mattino. Se il peggio è passato dal punto di vista strettamente sanitario, per ritornare a svolgere l’attività agonistica ci sarà comunque bisogno di arrivare all’origine del problema e prevenire altri rischi futuri. Gli attuali risultati dei test effettuati dopo il ricovero in codice giallo sono piuttosto tranquillizzanti per agevolare il probabile ok dei medici al ritorno a casa. Per poter giocare, però, servirà un nuovo avallo della medicina sportiva con il certificato di idoneità all’attività sportiva agonistica. Dopo un periodo di riposo, Dziczek dovrà quindi sottoporsi ad ulteriori e approfondite visite mediche che gli permetteranno di ottenere il via libera. La sensazione è che i tempi non saranno brevi per tale procedura. A seguire la situazione, come ha fatto fin dal primo momento, c’è sempre il medico sociale granata, il dottor Epifanio D’Arrigo.

Se le valutazioni dei medici rivelassero la possibilità di dover ancora attendere prima di rivedere il giocatore di proprietà della Lazio regolarmente in campo per allenamenti e partite, la Salernitana sarebbe giocoforza costretta a ingaggiare un nuovo playmaker.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News