Connect with us

News

Doppio ex Facci: “Livorno cercherà reazione d’orgoglio, ma la Salernitana è da playoff”

Da un anno ormai Mauro Facci non è più il direttore sportivo del Livorno, ma l’ex terzino della Salernitana conosce benissimo l’ambiente toscano e il suo patron, Aldo Spinelli, avendo lavorato per due anni alla sua corte.

“Sicuramente questo caos ha fatto disamorare i tifosi toscani, allontanandoli dalla squadra. I risultati negativi non aiutano. Sono anche io molto dispiaciuto per la situazione di classifica. Rispetto allo scorso anno ho visto molte più difficoltà, non vivendola più da dentro, non posso giudicare scelte che in estate non si sono rivelate efficaci. – ha detto Facci stasera ai microfoni di Radio AlfaLab – Sicuramente il Livorno cercherà una reazione d’orgoglio, visto il momento difficile che sta vivendo. Domenica non verrà a fare la vittima sacrificale, la Salernitana ha dimostrato sul campo di potersela giocare quantomeno per i playoff e forse anche qualcosa in più. L’assenza di Lombardi? Lui è sicuramente un giocatore importante che sta facendo benissimo, ma credo possa essere sostituito agevolmente, la rosa è ben nutrita, Ventura saprà sostituirlo degnamente”.

Per l’attuale ds, il giocatore dell’organico granata pronto per fare il salto di categoria è Kiyine, “che ha dimostrato di poter ambire alla Serie A. Lotito ha fatto un investimento importante su di lui. I tanti giovani interessanti di proprietà della Lazio? La collaborazione – chiamiamola così – con il club biancoceleste ha fatto in modo che giocatori come lui potessero scegliere Salerno piuttosto che altri club blasonati. La vedo come un vantaggio per riuscire a prendere giocatori che altrimenti sarebbe difficile accaparrarsi in sede di mercato”.

Sarà una partita che dividerà il cuore di Mauro Facci, anche per la presenza dell’ex compagno Roberto Breda sulla panchina amaranto. Breda fu allenatore anche a Latina, quando Facci era ds: “Da allenatore si è comportato e si comporta come ha sempre fatto da calciatore. Domenica guarderò la partita, il mio cuore è diviso a metà e mi auguro innanzitutto che sia una bella partita, tra granata e amaranto c’è una sfumatura e spero che vinca il migliore”.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News