Connect with us

News

Di Carlo, veleno sul rigore: “Le lamentele di qualcuno sono andate a buon fine”

Dopo il pareggio di Salerno, conquistato con il gol di Giacomelli che ha replicato a distanza di pochi secondi dal gol di Aya, il tecnico dei veneti, Mimmo Di Carlo, ha commentato l’andamento del match iniziando dalla reazione della squadra: “Sicuramente, nello spogliatoio siamo rammaricati e dispiaciuti perchè potevamo portare a casa questa partita – riporta “TrivenetoGoal” – abbiamo dimostrato di saper giocare a calcio, abbiamo personalità, e siamo venuti qui creando occasioni. Ma non siamo stati fortunati nel concretizzare. L’obiettivo che ci siamo prefissi è la salvezza e con queste prestazioni è alla nostra portata, ora diamo fiducia e coraggio a questo gruppo perchè sta crescendo e sotto il profilo dei risultati e prestazioni sta dando ottimi segnali. Oggi torniamo a casa con un punto ma con grandissimo rammarico per aver perso due punti”

“Il gruppo è cresciuto molto sotto l’aspetto della stima e fiducia” – spiega Di Carlo parlando dell’immediata reazione al gol di Aya – “Non c’è differenza tra chi gioca e chi subentra, quando è così significa che il gruppo è in salute e ha la fiducia dell’allenatore. Giacomelli ha fatto un altro gran gol e sono contento per lui: sta dimostrando quello che è il calciatore, attaccato alla maglia e la qualità che ha. Lui spinge il gruppo e il gruppo spinge lui: bravo Stefano e brava la squadra a cercare di voler vincere fino alla fine perchè abbiamo attaccato fino all’ultimo”.

Polemica sul rigore concesso a Tutino: “Sul rigore c’è poco da dire, all’andata Di Tacchio si è buttato mentre oggi Tutino se l’è cercato. Le lamentele di qualcuno sono andate a buon fine e chi ci rimette siamo sempre noi, mi dispiace perchè l’arbitro ha fatto una buona gara ma serve più obiettività, il VAR potrebbe aiutarci. Pazienza, ci prendiamo l’ennesimo rigore contro che non c’è”.

Di Carlo ha spesso ripreso i suoi per i cross sbagliati:Perchè il campo non era semplice, pesante, oggi inoltre era la terza partita. Qualche cross l’abbiamo sbagliato ma non siamo nè i più forti nè i più scarsi, ce la giochiamo con qualche errore ma tanta qualità. Sul discorso del gol preso dispiace perchè era evitabile e la palla è arrivata all’unico giocatore su cui non ci eravamo messi a posto, ci lavoreremo in settimana e miglioreremo questo aspetto”.

Cosa salva di questa sfida: “Promuovo l’atteggiamento del gruppo e la fiducia che si sta esprimendo in campo. Secondo me ci manca la vittoria per il salto di qualità, ci proveremo con la Spal. Il Vicenza è un branco di lupi affamati e questo porta punti importanti, se continuiamo così arriveranno anche le vittorie”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News