Connect with us

Calciomercato

Consiglio Federale, Gravina sicuro: “La B tornerà a 22 squadre”. Sulla proroga di calciomercato…

Ricca giornata di lavoro al Consiglio Federale, dove ha partecipato anche Claudio Lotito. Il presidente della Figc Gravina ha toccato tutti gli argomenti all’ordine del giorno: su tutti il format dell B e l’eventuale proroga del calciomercato. La B, stando a quanto recitano gli articoli 49 e 50, deve essere a 22 squadre: ciò vuol dire che se non si modifica la regola, l’anno prossimo si ritorna alla vecchia cadetteria con numero pari. Resta da capire come si ritornerà a 22, se con meno retrocessioni o con più promozioni dalla C. Quanto alla dead line di calciomercato, la decisione verrà presa dall’Assemblea di Lega A giovedì: sempre più probabile che la chiusura dal 18 si posticipi al 31. Queste le parole del presidente Gravina in conferenza stampa al termine del Consiglio Federale: “Oggi conosciamo le norme per iscriversi al campionato 2019-20: è un passo avanti notevole. Entro il 24 giugno ci sarà la scadenza per la presentazione delle maglie con tutti i documenti allegati. Il 12 luglio, invece, il consiglio federale per la definizione dell’organico che parteciperà al campionato. Le licenze Uefa, invece, per la prima volta riguarderanno anche il calcio femminile. Sulla proroga del mercato io ho cercato di raccogliere dei rumors su questa vicenda. Abbiamo il mandato di attendere la posizione della Lega di A dopo l’assemblea di giovedì. Se ci sarà l’ok da parte del massimo campionato italiano arriverà la proroga fino al 31 gennaio. VAR? Non si è discusso di questo. Abbiamo parlato della gestione economica-finanziaria della Figc. C’è stato un confronto con Marcello Nicchi e credo che le dichiarazioni di certi dirigenti vadano moderate. Con il VAR gli errori si sono ridotti di molto. Ci sono degli aspetti positivi, ma anche alcuni errori. Stiamo cercando di crescere e migliorare. La Var rimane e funziona. L’AIA si sta impegnando e i primi a riconoscere gli errori sono gli stessi arbitri. Non esiste la malafede e per noi è una precondizione essenziale. Format Serie B? Oggi ne abbiamo parlato. Le regole scritte sono chiare: l’articolo 49-50 dice quelle che sono le squadre che devono comporre le categorie. Se non cambiamo accordo il format resta a 22. La B a 19 squadre è stata voluta da Fabbricini eccezionalmente per questa stagione. Se non ci sarà una modifica dell’articolo 50 la B resterà a 22″.

Durante il Consiglio sono stati inoltre approvati all’unanimità i Manuali del Sistema delle Licenze Nazionali relativi all’ammissione ai Campionati di Serie A, di Serie B e di Serie C 2019/2020.

Sulla base delle Linee Guida approvate nella riunione dello scorso mese di novembre, si è provveduto a stabilire modalità e nuovo cronoprogramma per gli adempimenti necessari. Le domande di iscrizione con tutta la documentazione dovrà essere presentata il 24 giugno. L’esito Istruttoria delle Commissioni è prevista per il 4 luglio, mentre l’8 ci sarà la possibilità di presentare ricorso. Il primo Consiglio Federale, invece, è fissato per il 12 luglio.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato