Connect with us

News

Coni, fissata udienza ricorso Venezia. La Lega decide per il rinvio al 5 maggio

AGGIORNAMENTO ORE 15.20: Arriva ora la comunicazione della Lega Serie A che annuncia la variazione della data per il recupero della gara tra Salernitana e Venezia, che era stato inizialmente fissato il 27 aprile. Si attenderà dunque l’udienza del Collegio di Garanzia dello Sport del 2 maggio prima di disputare la partita tra le due contendenti alla salvezza, che avverrà quindi giovedì 5 maggio alle 18. Potranno allora ricaricare le batterie gli uomini di Davide Nicola dopo la sfida con la Fiorentina, in vista di un’altra settimana estremamente intensa come quella appena passata e di un finale di stagione che si prospetta quanto mai infuocato.

ARTICOLO ORE 12.20
Si terrà lunedì 2 maggio, poche ore prima di Atalanta-Salernitana, l’udienza dinanzi alle sezioni unite al Collegio di Garanzia del Coni per discutere il ricorso del Venezia contro la Salernitana e la decisione della Corte Sportiva d’Appello federale di confermare la disputa della partita non giocata il 6 gennaio scorso all’Arechi per l’assenza dei granata, frenati dall’Asl. L’udienza è convocata alle 15 e la comunicazione è arrivata nella mattinata odierna, all’indomani del respingimento – con decreto monocratico della presidente del Collegio, Gabriella Palmieri – dell’istanza cautelare dei lagunari (clicca qui per leggere), che chiedevano l’annullamento della programmazione del recupero il 27 aprile alle 18 da parte della Lega.

Due scenari, adesso

O da via Rosellini si continuerà sulla strada tracciata, lasciando il match fissato tra cinque giorni per poi eventualmente assistere a un’azione risarcitoria se il Venezia dovesse trovare il favore del Coni nella discussione del ricorso, oppure si opterà per uno slittamento della partita (al 5 maggio?) per consentire di giocarla dopo il giudizio del Coni. Sostanzialmente quello che aveva chiesto il team veneto al Collegio di Garanzia. Da non scartare anche l’ipotesi che il Venezia rinunci al ricorso: in tal caso si giocherebbe il 27 regolarmente e l’udienza non si terrebbe, naturalmente. Ci sono anche già le date dei prossimi impegni. Far slittare Salernitana-Venezia al 5 maggio potrebbe essere penalizzante per i granata, che il 2 appunto saranno impegnati in posticipo a Bergamo e avrebbero dunque un giorno in meno per recuperare rispetto agli avversari; l’8 maggio, poi, ci sarebbe la decisiva sfida salvezza contro il Cagliari.

Il comunicato del Coni

La Presidente del Collegio di Garanzia dello Sport, avv. Gabriella Palmieri, ha fissato per il 2 maggio, alla ore 15.000, l’udienza a Sezioni Unite preordinata a discutere ed esaminare il ricorso presentato dalla società Venezia F.C. s.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), nonché nei confronti della U.S. Salernitana 1919 s.r.l. e della Lega Nazionale Professionisti Serie A, per l’impugnazione della decisione della Corte Sportiva d’Appello della FIGC, adottata con C.U. n. 213/CSA del 18 marzo 2022, confermativa della decisione del Giudice Sportivo presso la Lega Seria A, adottata con C.U. n. 184 del 19 febbraio 2022, con la quale il giudice di primo grado aveva deliberato di non applicare alla U.S. Salernitana 1919 s.r.l. le sanzioni previste dall’art. 53 NOIF per la mancata disputa della gara Salernitana – Venezia in programma il 6 gennaio u.s., rimettendo alla Lega Serie A i provvedimenti organizzativi necessari relativi alla disputa della gara.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News