Connect with us

News

Castori-Zanetti, precedente ok per il primo. Ma il lagunare ha sempre fatto punti all’Arechi

C’è un solo precedente tra gli allenatori che sabato si sfideranno in Salernitana-Venezia con Castori padrone di casa e risale allo scorso campionato, quando il suo Trapani sconfisse 3-1 l’Ascoli guidato da Paolo Zanetti: era il 18 gennaio 2020, data anche dell’esordio di Mamadou Coulibaly con la casacca siciliana. Qualche mese prima, a novembre, era andata leggermente meglio all’attuale trainer lagunare da ospite all’Arechi, dove aveva guadagnato un punticino con i bianconeri (1-1, in alto foto con Ventura). Soltanto Kiyine e Di Tacchio (con i subentrati Cicerelli e Djuric) sono tra i superstiti granata rispetto a quell’unica visita in via Allende di Zanetti. Quando è toccato al trainer marchigiano ospitare il Venezia, invece, ha racimolato soltanto un punto (1-1) nel 2004/05 quando allenava il Cesena in B; in campo c’erano Bocchini e Pestrin, attualmente suoi collaboratori tecnici in Campania. Nel 2018/19, invece, da mister del Carpi perse 2-3 al Cabassi (ma nelle file emiliane andò a segno il… solito Coulibaly).

Paolo Zanetti ha fatto visita a Fabrizio Castori anche quand’era centrocampista. Con la maglia dell’Empoli gli ha pure rifilato un gol nel 3-3 di Cesena (2004/05) in cadetteria. Nel 2010/11 da subentrato nel Torino partecipò all’esagerato 0-4 con cui i piemontesi espugnarono il Del Duca di Ascoli con Castori mister. Infine, il 39enne allenatore arancioneroverde ha giocato anche in tre occasioni all’Arechi, dove ha sempre portato via punti, vincendo con Vicenza (0-1 nel 2002/03) e Torino (0-3 nel 2009/10), pareggiando invece con l’Empoli nel 2004/05 (1-1). In tutti e tre i casi, si trattava di campionati di Serie B. Quando Zanetti abbandonò la cadetteria per svolgere gli ultimi anni di carriera in terza serie, nel gennaio 2012, si accasò proprio in Campania, vestendo la maglia del Sorrento. La chiamata gli arrivò da Salvatore Avallone, salernitano ed attuale team manager granata, all’epoca direttore sportivo dei costieri: la loro esperienza comune in rossonero durò un anno, fino a gennaio 2013, quando arrivò il trasferimento alla Reggiana dove Zanetti avrebbe poi chiuso la sua carriera agonistica.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News