Connect with us

Serie B

Cascione a SN: “Perticone uomo spogliatoio, Jallow attaccante completo. Il calcio italiano non è solo CR7”

E’ uno dei veterani della Serie B, basti pensare che ha collezionato oltre 300 presenze con le maglie di Pistoiese, Rimini, Reggina, Pescara e Cesena. Parliamo del centrocampista Emmanuel Cascione intervenuto ai microfoni di SalernitanaNews.it, per parlare a trecentosessanta gradi dei suoi ex compagni che potrebbero vestire la maglia granata.

“Se la Salernitana riuscisse a prendere anche Jallow e Koné metterebbe a segno due colpi sensazionali. Parto però con Romano (Perticone, ndr). E’ un ragazzo completo. Un uomo spogliatoio, ha grande personalità. Può essere un valore aggiunto, anche perchè ci mette sempre la faccia. Lo ha fatto anche lo scorso anno a Cesena.
Con Moussa (Konè, ndr) ci ho giocato quattro stagioni tra Pescara e Cesena. E’ reduce dalla vittoria dei playoff con il Frosinone, e credo ci sia anche del suo nel traguardo raggiunto dai ciociari. Ha grande personalità, riesce a trascinare i compagni. Non sbaglia mai l’approccio alla gara, ha ottime doti.
Lamin (Jallow, ndr) è giovane, ma ha delle doti straordinarie. Lavora molto per la squadra, è un attaccante completo. Deve esser messo nelle condizioni giuste complice l’età”.

Poi un tuffo nel passato, visto che puntualmente nelle scorse sessioni di calciomercato veniva accostato alla Salernitana: “Sì è vero (ride, ndr). Mi hanno accostato spesso alla Salernitana, ma poi non si è mai concretizzato il tutto. Il mio futuro?  Ho effettuato un allenamento col Vicenza, ma ho cambiato idea. Ci sono state delle cose che non mi hanno convinto. Voglio sentire anche il nuovo Cesena che ripartirà dalla Serie D. Ho voglia di giocare sto bene fisicamente”.

Poi un passaggio, obbligatorio, sull’estate movimentata del sistema calcio in Italia: “L’arrivo di CR7 fa bene, ma non risolve i problemi delle categorie inferiori. Il problema è la mentalità italiana. Chiudiamo sempre un occhio, e alla fine succedono le cose che abbiamo visto a Cesena, Bari e altrove. Ci sono le regole, ma in questo paese nessuno le rispetta”.

La chiusura è dedicata alla prossima Serie B: “Prevedo una cadetteria ancora più equilibrata rispetto a quella dello scorso anno. La differenza come sempre, la farà l’organizzazione delle varie squadre. Solo così si vince”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B