Connect with us

News

Caramanno a TvOggi: “Tante cavolate sulla questione stadio. Apertura da parte della Curva Sud”

Remare tutti nella stessa direzione in vista del centenario. É l’augurio di Angelo Caramanno, assessore allo sport del Comune di Salerno, intervenuto ai microfoni di Tv Oggi nel corso di ‘Amici Granata’. Definitosi Assessore per caso e tifoso per professione”, Caramanno non ha potuto non parlare del caos mediatico delle ultime ore, dal malumore dei tifosi alle parole di Mezzaroma prima e del sindaco Napoli poi:Le mie esternazioni sono fortemente condizionate dal ruolo istituzionale da un lato e dall’amore per la Salernitana dall’altro. Il sindaco dice una cosa condivisa dal comunicato dei tifosi, entrambi dicono di andare allo stadio. Io leggeri positivamente la nota della Curva Sud che mostra una serie di aperture esternando un forte dispiacere per la situazione. Anche io, da tifoso – Prosegue Caramanno – Non mi sarei aspettato un campionato del genere e i ragazzi della Sud hanno difficoltà a concepire una gestione societaria fredda. Si chiede progettualità denunciandone la mancanza, siamo ancora in tempo per cercare di capire se si può tentare di iniziare un percorso condiviso. La norma della multiproprietà acuisce la paura dei tifosi ma ripeto, il comunicato della Curva lo leggo come un segnale d’apertura”.

Anche Caramanno punta il dito contro l’atteggiamento di alcuni sui social: “Bisogna cominciare ad andare tutti nella stessa direzione, sui social si legge di tutto anche sulla storia della stadio. Si leggono cavolate sui tempi, sui costi… quando a maggio avremo uno stadio nuovo tutte queste persone dovrebbero fare autocritica. Bisogna anche fare i conti con le regole, molti si sono lamentati dei sediolini in Curva ma la legge lo prevede.

Questa città s’avvia al centenario, ci sono tante iniziative che vanno avanti ma dobbiamo evitare di vestire tutto di autoreferenzialità. Il problema del rapporto tra società e tifosi esiste, inutile negarlo ma ora bisogna rasserenare gli animi, non alimentare le polemiche”. Caramanno ha sottolineato la sua delusione per la stagione in corso: “La Salernitana è un patrimonio della città ma in questo momento non sta soddisfacendo le aspettative della gente. Non ho difficoltà a dire che due settimane fa, sul 2-0 del Lecce, sono andato via. Ma allo stesso tempo ricordo gli investimenti della società, quest’anno ero fiducioso”. 

Capitolo lavori: “Sono già iniziati, i sediolini sono in produzione e questa mattina c’è stato un altro sopralluogo. Tra tre mesi non ci sarà più uno stadio che cade a pezzi, ospiteremo un evento importante come le Universiadi, stiamo lavorando a delle amichevoli e a tanti altri progetti”.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News