Connect with us

News

Capezzi (ri)vuole la Serie A: “Ce la metteremo tutta! A Salerno mi sono ritrovato”

A Salerno è tornato quello vero. Leonardo Capezzi ha ripreso in mano la sua carriera dopo qualche annata storta e in questo campionato è diventato un punto fermo. La prima esperienza con il cavalluccio però non è andata bene, poco spazio (appena 7 presenze) con Ventura da gennaio a luglio 2020. In estate la scelta di legarsi definitivamente (contratto triennale) alla Salernitana e il grande campionato disputato finora: “Mi sono ambientato bene a Salerno, fin da subito ho provato qualcosa di positivo. A causa del lockdown purtroppo non ho potuto vivere al meglio la città, spero di poterlo fare presto. All’inizio mi sono portato qualche strascico negativo delle mie precedenti esperienze, volevo continuità. I primi mesi però non l’ho avuta anche a Salerno e non mi faceva piacere. L’approccio però è stato ottimo e quindi ho scelto poi di restare. Sono contento di essere rimasto, volevo continuare un percorso. La chiamata della Salernitana mi ha fatto piacere e voglio ripagare la fiducia. Qui ho trovato un gruppo sano che mi ha accolto benissimo. Molti li conoscevo già e con altri ho legato subito. A gennaio dell’anno scorso la società mi ha voluto fortemente, c’erano anche altre squadre, ma io ho accettato i granata. In estate poi ho scelto di legarmi definitivamente”. Così il classe ’95 ha spiegato a ‘Box to Box’ la sua scelta calcistica. Fabrizio Castori ha messo Capezzi al centro del suo progetto: “Il mister ha esperienza assoluta per la categoria, ha vinto tanto. Sta danto la mentalità giusta, la squadra rispecchia lui ed è una cosa bellissima che noi calciatori lo seguiamo. Questa è la nostra forza. Io finalmente ho ritrovato continuità e sono felice di questa scelta. Le mie caratteristiche si sposano bene col calcio aggressivo e verticale del mister. Il ritorno al gol? Ho risentito fiducia e certamente ha contribuito”. L’obiettivo per il giocatore toscano è quello di ripetere con la Salernitana l’impresa di Crotone, ovvero la promozione in Serie A nella stagione 2015/16: “Potrebbe essere l’annata giusta, le difficoltà ci sono, poiché ci sono squadre forti. Ma questo gruppo e questa città meritano questa grande gioia. Posso assicurare che ce la metteremo tutta fino alla fine per raggiungere questo sogno. Vedremo come andrà. In questo periodo stiamo pagando l’assenza della gente, in una stagione importante. Il calore dei tifosi lo sentiamo, però l’Arechi pieno sarebbe stato un’altra cosa e ci avrebbe dato tanta carica”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News