Connect with us

News

Cambiare non è un obbligo, Colantuono valuta ancora l’utilizzo del 3-5-2 per la sfida col Padova

Nonostante gli esperimenti con il Lecce a gara in corso e nell’amichevole di Sarno dall’inizio, Stefano Colantuono non ha ancora deciso di accantonare il 3-5-2 per la sfida col Padova. Al Via del Mare il tecnico di Anzio è passato dal modulo di base al 4-3-1-2 con in mezzo la parentesi 3-4-1-2. Numeri che apparentemente dicono poco ma che per il tecnico granata possono significare tanto.

É innegabile che la Salernitana abbia fatto meglio, almeno in fase di costruzione, con la difesa a quattro ma è altrettanto vero che con la linea a tre la squadra è riuscita non subire gol se non da calcio piazzato. Questo fattore potrebbe spingere Colantuono a confermare ancora una volta il 3-5-2, magari con la possibilità di cambiare a gara in corso avanzando Di Gennaro sulla trequarti come accaduto a Lecce.

Mantenere la difesa a tre inoltre consentirebbe al trainer granata di sfruttare i tanti centrali a disposizione. La chiave di tutto, ancora una volta, sarà l’equilibrio: la Salernitana deve pensare prima a non prenderle, sfruttando successivamente la stanchezza degli avversari per colpire. Una strategia come le altre che alla lunga darà risultati, in un senso o nell’altro.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News