Connect with us

News

B a 19, AIC minaccia sciopero. Mezzaroma: “Scelta coesa per sostenibilità sistema”

FIGC e Lega B vanno avanti, ma la decisione di ridurre a 19 il numero delle partecipanti al prossimo torneo cadetto ha suscitato una levata di scudi generale all’interno delle componenti tecniche del mondo del calcio. Sul piede di guerra, in particolare, l’AssoCalciatori che lamenta la perdita di almeno una sessantina di contratti professionistici tra i propri associati. Il vice del sindacato calciatori, Umberto Calcagno, ha addirittura minacciato la possibilità di incrociare le braccia: “Stiamo contattando i calciatori per assicurarci della loro disponibilità a fermare i campionati di B e terza serie”, ha affermato a Radio Sportiva.

Sulla vicenda si è espresso anche Marco Mezzaroma, co-patron della Salernitana e consigliere della Lega B: “La riduzione dell’organico del prossimo campionato di B a 19 è figlia di una situazione particolare e si è resa necessaria per garantire la regolare partenza del campionato. La Lega si è mossa in questi mesi in maniera sempre coesa e coerente, attuando una riforma che a parole tutti negli anni precedenti reputavano necessaria ma che nessuno ha mai avuto la capacità di attuare. Ritengo comprensibili ma infondate le prese di posizione delle società ricorrenti in quanto il passaggio a 19 squadre non intacca le loro possibilità di essere promosse il prossimo anno e di tentare nuovamente ciò che sul campo la scorsa stagione non è riuscito. Una decisione che guarda al bene comune, alla maggiore sostenibilità del sistema e che prescinde dagli interessi di parte”, le parole di Mezzaroma al sito ufficiale del club.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News