Connect with us

News

Anche l’Arechi rinnova il contratto: prorogato accordo Salernitana-Comune fino a dicembre

Non solo i calciatori, anche lo stadio Arechi era in scadenza di contratto. Come riporta l’edizione odierna de Il Mattino, la convenzione d’uso sarebbe scaduta nella giornata di ieri, ma la Salernitana e il Comune si sono accordate per allungarla fino al 31 dicembre 2020, a testimonianza dei buoni rapporti tra la società e l’amministrazione professati, in occasione del 101esimo compleanno della bersagliera, dall’assessore Caramanno e dal co patron Mezzaroma. La delibera sarà pubblicata oggi, la proroga farà rinnovare di sei mesi tutti gli allegati, ovvero la concessione del campo Volpe e dei locali di supporto e l’utilizzo in comodato d’uso gratuito degli uffici al varco 25, per i quali il club granata paga le utenze. La pandemia da Covid-19 ha reso necessario l’inserimento di alcune integrazioni. La Salernitana dovrebbe versare un canone lordo al Comune, calcolato sull’incasso lordo al botteghino (5,5%), ma le partite si disputano a porte chiuse. È stata quindi inserita una clausola: l’ippocampo pagherà una quota fissa di 2500 euro a partita, fino a quando si giocherà a porte chiuse, in occasione delle prossime gare casalinghe di campionato ed eventuali playoff, a partire già dalla sfida di venerdì alla Juve Stabia. Il Comune nel frattempo sostiene dei costi per la pulizia dell’impianto sportivo, l’accensione dei riflettori, l’affitto del generatore e la Salernitana per alcuni interventi di sanificazione che ha effettuato e che effettuerà, dei quali sarà ristorata.

L’accordo in vigore tra il club granata e il Comune è stato integrato nel 2014, dopo i lavori di ammodernamento del Volpe, con concessione di quest’ultimo e dell’Arechi fino al 2020. L’iniziale accordo, trovato nel 2011 ai tempi del Salerno Calcio, era valido fino al 2017. Il cavalluccio attualmente versa a Palazzo Città 22.500 euro in quattro spezzoni per l’utilizzo stagionale del campo Volpe e ha fin qui pagato il canone per l’impianto di Via Allende, ricevendo, dal Comune, 150mila euro “una tantum” per il rifacimento straordinario del terreno di gioco e 90mila euro stagionali per la manutenzione, di cui si occupa la ditta Tanci per conto di Lotito. Fino al 31 dicembre, resterà tutto invariato. Dal 2021, sarà necessario ragionare anche sull’affidamento ancora diretto o previo bando della manutenzione del terreno di gioco.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News