Connect with us

News

Zortea e l’arte dell’adattarsi: da panchinaro a nuova risorsa

Venezia ha un sapore dolce per Nadir Zortea. In Laguna il classe ’99 aveva trovato l’esordio tra i professionisti (nel 2019) con la maglia della Cremonese; con quella granata martedì ha giocato per la prima volta dal 1′, dando un ottimo contributo.

Gerarchi scalate

L’esterno, arrivato in prestito dall’Atalanta, è stato il primo acquisto estivo della Salernitana. Fabrizio Castori in ritiro lo aveva definito “under bravo che può darci una mano”. Nelle amichevoli pre campionato Zortea è stato proprietario della fascia destra, prima dell’arrivo del tunisino Kechrida. Fino alla partita con l’Empoli quindi per il calciatore scuola Atalanta nessuna presenza dall’inizio ed appena 51′ giocati. L’ingresso nella ripresa contro i toscani ha cambiato le gerarchie. Zortea è entrato con la carica giusta, mettendoci intensità e sfornando anche qualche cross interessante. Un ingresso che gli è valso la titolarità al Penzo.

Adattamento ben riuscito

Eppure le caratteristiche del classe ’99 sono quelle di esterno alto. Le difficoltà di Kechrida, soprattutto nella fase difensiva, hanno spinto Colantuono a gettare nella mischia Zortea, riportando Gyombér nel suo ruolo naturale. Il giocatore veneto ha risposto presente. Certamente meglio in fase offensiva che difensiva, dove ha capito quando restare più basso su una fascia dove spingevano spesso Molinaro ed Okereke. In attacco Zortea ha messo tanti cross interessanti, come quello alto per la testa di Djuric al 35′ del primo tempo, quello basso per Ribéry ad inizio ripresa, fino a quello da dove è scaturito il gol vittoria di Schiavone. Insomma l’ex atalantino si è adattato bene in un ruolo dove, oltre a Veseli, non ci sono molte alternative in rosa; nelle precedenti partite infatti era stato adattato Gyombér (un centrale puro).

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News