Connect with us

News

Una ‘manita’ che pesa, ma guai a mollare: la ricetta di Nicola per l’impresa

Dopo ventisei partite giocate, il suo Crotone dei miracoli aveva due punti in meno. Anche per questo motivo Davide Nicola si rifiuta di tirare i remi in barca e, anzi, rilancia. “Questa è la strada e non cambio entusiasmo e voglia di migliorare” ha dichiarato il tecnico granata dopo la pesante sconfitta di ieri sera contro l’Inter. Una sconfitta larga, senza termini, maturata nonostante un primo tempo discretamente interpretato dai suoi, capaci di creare anche qualche pericolo dalle parti di Handanovic prima che i padroni di casa dilagassero con Lautaro Martinez e Dzeko.

La carica di Nicola è ossigeno per la Salernitana

“Non sono preoccupato” ha ribadito Nicola a fine gara, sottolineando che la battaglia è tutt’altro che finita. La sua Salernitana è attesa da altre sfide impegnative, su tutte quella di sabato prossimo contro il Sassuolo. Una partita da non sbagliare, ma per riuscirci sarà fondamentale resettare dopo il weekend  di riposo concesso ai giocatori. Da lunedì inizierà un nuovo cammino, particolarmente delicato dopo la settimana che sta per andare agli archivi, dal “caso” Ribery alla manita del Meazza.

Insomma, il percorso di crescita non è finito. Lo aveva fatto capire anche il ds Sabatini prima della partita, parlando di “un gruppo di giocatori che sta diventando squadra”. Del resto, una rosa rivoltata come un calzino in due settimane, tra giovani di belle speranze e big ‘arrugginiti’, non poteva rappresentare da subito una macchina altamente performante. Restano incoraggianti i segnali arrivati, a tratti, con Milan e Bologna, così come l’approccio con l’Inter. Dalla sfida col Sassuolo in poi servirà anche altro, e Nicola saprà come trasmetterlo ai suoi giocatori. Concretezza, lucidità, coraggio e un pizzico di follia. Concetto che sembra aver recepito Matteo Ruggeri il quale, dopo il ritorno in campo, ha caricato i suoi compagni con un post su Instagram: “C’è rammarico per il risultato, ma la strada è ancora lunga. Insieme fino alla fine”.

La chiamata a raccolta

Una vera e propria scalata in cui servirà l’apporto di tutti, tifosi compresi. Anche per questo motivo, all’indomani del ko del Meazza, il club ha lanciato una mini-campagna abbonamenti per le prossime partite interne (clicca qui per leggere l’articolo). Un passo per agevolare i tifosi e “garantirsi” l’apporto del dodicesimo uomo in campo che già dalla sfida col Sassuolo potrebbe risultare determinante.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News