Connect with us

News

Un gol per l’Ucraina, sfida all’Arechi per beneficenza. Sindaco Napoli: “Onorati di ospitare l’evento”

AGGIORNAMENTO 28 APRILE, ORE 18.55 – Il prossimo 25 giugno lo stadio Arechi dovrebbe ospitare “Un gol per l’Ucraina” per dare supporto alla popolazione ucraina nella forma di una partita di beneficenza a cui parteciperanno artisti della televisione e personaggi del mondo del web. È già arrivato l’ok del Comune di Salerno, come confermato dal primo cittadino Enzo Napoli nel ricevimento degli organizzatori: “Siamo onorati di ospitare, nella nostra città, un evento dal significato così alto. Salerno risponderà degnamente al richiamo di solidarietà per il popolo ucraino”. Ad incontrare il sindaco sono stati il professore Vincenzo Mallamaci, presidente dell’Associazione Internazionale Onlus ‘E ti porto in Africa’ con la segretaria Filomena Bianco ed il responsabile per le comunicazioni Francesco D’Ambrosio, Nadia Bravo e Francesco Coco per la NB Managment di Milano. Così Nadia Bravo: “Siamo in piena fase organizzativa. Ci fanno molto piacere le parole del Primo cittadino. Crediamo che con l’accompagnamento delle Istituzioni l’evento possa raggiungere la sua finalità”. Il match tra la Nazionale Italiana Artisti e la Play2Give sarà trasmessa in diretta nazionale, già arrivate varie adesioni di personaggi noti. Il presidente Vincenzo Mallamaci ha spiegato l’obiettivo della manifestazione: “Il fine riguarda la raccolta fondi per la ricostruzione dell’ospedale pediatrico di Mariupol. In tal senso abbiamo formalizzato l’intesa con il Governo ucraino attraverso l’Ambasciatore presso la Santa Sede”. Anche la Salernitana si è interessata all’evento e al suo nobile fine.

ARTICOLO 26 APRILE – È in fase di organizzazione, ma è a buon punto la realizzazione dell’iniziativa “Un gol per l’Ucraina”, che si terrà allo Stadio Arechi di Salerno il 25 giugno per dare supporto alla popolazione ucraina nella forma di una partita di beneficenza a cui parteciperanno artisti della televisione e personaggi del mondo del web. C’è già la delibera da parte del Comune di Salerno per l’utilizzo dell’impianto di via Allende e giovedì 28 ci sarà già una riunione a Palazzo di Città a cui parteciperanno il sindaco Vincenzo Napoli, il presidente della commissione sport Rino Avella, il presidente dell’associazione “E ti porto in Africa” che ha ideato l’evento, Vincenzo Mallamaci, e la responsabile della ND Management, che cura l’organizzazione, Nadia Bravo. Invece domani alle 10 avverrà un sopralluogo all’Arechi per valutare le strutture come l’area stampa e quella dell’hospitality e capire come vestire l’Arechi a festa per questa occasione. Un’occasione importante in cui utilizzare il pretesto sportivo per coinvolgere quante più persone possibili sul tema della solidarietà e della raccolta fondi per l’Ucraina. Più precisamente i fondi raccolti tramite la vendita dei biglietti, gestiti insieme all’ambasciatore ucraino in Italia presso la Santa Sede, saranno destinati alla ricostruzione dei reparti di pediatria e maternità dell’ospedale di Mariupol, città vittima dei bombardamenti. Non è da escludere che, se da qui allo svolgimento dell’evento si manifesteranno esigenze più impellenti, sempre attraverso l’aiuto dell’ambasciata ucraina, la raccolta sarà ridestinata a quelle. Ad aumentare la quota raccolta ci sarà anche una sorpresa: un’asta per una maglia di Diego Armando Maradona, autografata dal compianto Pibe de Oro e da altri calciatori dell’epoca, messa a disposizione dal proprietario del Museo Maradona di Napoli. Sugli artisti che parteciperanno alla partita non ci sono indiscrezioni, dato che si tratta ancora di un work in progress e non è stato ancora contrattualizzato nulla, ma verranno ufficializzati presto dalla stessa organizzazione, insieme alle madrine di eccezione che condurranno la manifestazione.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News