Connect with us

News

Stadio Arechi, le torri faro… bevono: il clic sull’interruttore “costa” quasi 1400 €

Ben 1376 euro di pieno. Non è un rifornimento economico quello che il Comune di Salerno è costretto a fare ogni qual volta si spinge all’insù l’interruttore delle torri faro allo stadio Arechi per le partite della Salernitana, chiaramente considerando l’accensione continuata dalle 4 alle 5 ore.

Come si legge sull’odierna edizione del quotidiano Il Mattino, venerdì l’amministrazione comunale ha infatti deliberato la liquidazione della fattura emessa da Eni Fuel per la fornitura del gasolio necessario al funzionamento del gruppo elettrogeno che consente l’accensione dei riflettori, relativa al match contro l’Atalanta del 18 settembre. Il costo totale di 1376 euro comprende trasporto e IVA per il riempimento dei duemila litri di serbatoio presenti all’Arechi.

Una cifra non da poco, se si ipotizza un buon numero di partite in cui sarà necessario accendere l’impianto da qui a fine stagione. Sicuramente non solo le notturne: proprio la scorsa settimana, infatti, la Lega Serie A ha fatto pervenire una segnalazione alla Salernitana con cui chiede che i fari vengano accesi 90′ prima del calcio d’inizio nelle gare pomeridiane, e ben due ore prima che inizino quelle notturne. I fari devono restare accesi anche dopo il triplice fischio dell’arbitro per almeno un’ora completamente in alcune produzioni tv che prevedono il post partita in diretta dallo stadio: per ora all’Arechi non è stato necessario, dunque la potenza dei led nei dopopartita (foto in alto) è stata sensibilmente abbassata.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News