Connect with us

News

Squadra completa e costruita con criterio, la Salernitana può finalmente far sognare i suoi tifosi

É una Salernitana completa e rinforzata in tutti i reparti quella consegnata a Stefano Colantuono al termine della sessione estiva del calciomercato. Un organico costruito con criterio, seguendo le indicazioni tecniche e tattiche del trainer di Anzio. Una compagine che lascia covare legittime ambizioni di vittoria finale all’appassionata ed esigente tifoseria granata. Dopo un triennio cadetto che aveva fatto storcere la bocca già nelle premesse, per poi confermare puntualmente sul campo l’inconsistenza dei sogni di competitività a cui pochi davano credito. Un salto di qualità oggettivo, che pone i granata solo un gradino più in basso rispetto al poker di squadre (Verona, Benevento, Crotone e Palermo) ritenuto favorito dagli addetti ai lavori. Una differenza tecnica tutt’altro che marcata, la quale invita a dare qualcosa in più per colmare in fretta il piccolo gap esistente. Fermo restando che la squadra potrà essere rifinita e resa ancora più forte nella successiva fiera invernale del potenziamento calcistico. Pertanto l’approccio all’ormai imminente torneo cadetto sarà accompagnato da dosi massicce di entusiasmo, che non dovranno però ridurre la voglia della squadra di stupire tutti e ottenere il massimo.
L’organico affidato a Stefano Colantuono offre garanzie sotto tutti i punti di vista: tecnico, tattico, fisico, mentale e caratteriale. Il temperamento e le doti atletiche e fisiche, infatti, viaggiano in totale armonia con qualità tecnica ed estro. Mentre lasciano dormire sonni tranquilli i livelli di esperienza e personalità portati in dote dai calciatori giunti a Salerno. Interpreti che regalano all’ex mister atalantino la possibilità di poter schierare la squadra all’interno di qualsiasi sistema tattico. Un organico ricco di opzioni, reso ancora più ‘largo’ dalla grande versatilità calcistica che ha caratterizzato i percorsi professionali dei neo atleti granata. Partendo dalla difesa, dove sono presenti elementi in grado di fornire un rendimento affidabile sia all’interno di un assetto a quattro che in uno incardinato su tre difensori centrali e due esterni intermedi. Roster di retroguardia completo e di categoria, dove la prestanza fisica dei protagonisti non si traduce in assenza di rapidità e velocità.
Corsa, doti tecniche e reattività in marcatura sono garantite anche dagli esterni presenti in rosa, i quali possono fare bene sia in una versione tattica più oculata che in una maggiormente votata alla spinta. A dirigere il tutto l’affidabilità dell’estremo difensore Micai, uno dei migliori portieri del campionato di serie B. Eterogeneo e qualitativo, soprattutto dopo il ‘botto’ finale rappresentato dall’acquisto di Di Gennaro, è il reparto di centrocampo, che presenta l’insieme di qualità tecniche e fisiche che aiutano a rendere solida ed allo stesso tempo incisiva la zona nevralgica di una squadra di calcio. I muscoli di Di Tacchio, l’imprevedibilità ed il carisma di Di Gennaro, la corsa e l’intelligenza tattica di Akpa Akpro, le geometrie di Palumbo, gli inserimenti chirurgici di Castiglia, dovrebbero permettere alla squadra di conservare un rendimento significativo sia nella fase attiva che in quella passiva.
Complementare e soddisfacente, infine, è da ritenere anche la terza linea, dove lo strapotere fisico dell’ariete Djuric sarà sfruttato in primis per capitalizzare (nel gioco aereo e non solo) l’importante mole di gioco prodotta da una squadra di qualità, ma anche per procurare spazi ed agibilità al più felino e veloce Jallow, elemento che nasconde nel cilindro anche la giocata estemporanea capace di spaccare la partita e rompere gli equilibri tattici imposti dal campo.
Volendo essere pignoli, forse un attaccante dalla consolidata prolificità e in grado di insidiare la coppia ritenuta favorita in partenza, avrebbe tranquillizzato ulteriormente la tifoseria. Ma la conferma di Bocalon, autore lo scorso anno di dieci reti nonostante una stagione collettiva tutt’altro che esaltante, potrebbe nel corso del torneo fugare anche questa piccola perplessità. Il conto alla rovescia è già partito, con la Salernitana destinata a vivere una stagione da protagonista. Per la gioia dei suoi tifosi.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News