Connect with us

Serie B

Serie B, 28ma giornata: attenzione a Lecce-Chievo, trasferte per Venezia, Monza e Empoli

La 28ma giornata di Serie B si apre questa sera alle 19.00 con Cittadella-Pisa. Per il team di Venturato non è un buon momento, con una sola vittoria nelle ultime dieci giornate e l’ultimo hurrà casalingo risale addirittura al 18 gennaio. Neanche i precedenti pendono a favore dei veneti, che in casa contano due vittorie e due pareggi in otto incontri ufficiali contro i nerazzurri. Perfetta parità invece tra i due allenatori, con una vittoria ciascuno e un pareggio. Attenzione però al vasto potenziale offensivo dei granata, che sono la squadra che ha mandato in rete più calciatori in questo campionato.
A seguire, ci sarà anche la gara tra Spal e Virtus Entella. Alle 21.00 gli estensi proveranno a ritrovare il successo casalingo contro il fanalino di coda del campionato. I tre punti al “Mazza” mancano dal 18 gennaio, ma per il consorzio di Chiavari l’ultima gioia è datata addirittura due giorni prima. La squadra guidata da Vivarini è anche la peggior difesa del campionato cadetto, con 44 reti subite. Su questo e sulla debolezza dell’Entella nei primi 15′ della ripresa punterà la Spal, che invece vede nell’inizio del secondo tempo il proprio punto di forza, con 10 gol segnati in quel lasso di tempo.
Domani si inizia alle 14, con sei partite. Il Venezia, reduce dallo stop contro il Brescia, proverà a rialzarsi in terra marchigiana. Proverà ad opporsi l’Ascoli, a cui manca la vittoria da sei turni. I bianconeri sono però una delle squadre che manda meno giocatori in gol – solo dieci – insieme a Virtus Entella, Cremonese, Pescara, Pordenone e Salernitana, oltre a essere il secondo peggior attacco di questa Serie B. Tutt’altra storia per i lagunari, che davanti possono contare sull’uomo più decisivo del campionato: Francesco Forte ha portato agli arancioneroverdi 16 punti con i suoi 12 gol. La Cremonese ospita la Reggiana, in una sfida con tantissimi precedenti tra le due formazioni ma solo uno tra i due allenatori. In 31 incontri allo “Zini” si contano 12 successi dei lombardi, 13 pareggi e 6 vittorie granata, mentre l’unico precedente tra Pecchia e Alvini è il 3-3 della scorsa stagione tra Juventus U23 e Reggiana. Il Brescia proverà il colpo in casa del Frosinone, i ciociari non vincono tra le mura amiche da dicembre. Per volare, le rondinelle proveranno ad affidarsi al capocannoniere dell’anno solare: Ayé, in rete da sette gare consecutive, è il calciatore della Lega B che insieme a Ciofani ha segnato più reti (8) nel 2021. Attenzione però al secondo tempo, perché la leonessa è il team che getta via più punti nella ripresa. Scontro diretto in zona playoff tra Lecce e Chievo Verona. Tra Corini ed Aglietti, ex compagni di squadra proprio nel team clivense, due precedenti ed equilibrio perfetto: una vittoria per parte con lo stesso risultato (2-1). Equilibrio anche nella versatilità offensiva, entrambe le squadre sono al secondo posto per giocatori mandati a segno nel torneo (15). Ma l’arma in più dei salentini, in serie positiva da sei giornate, è Massimo Coda, in vetta alla classifica marcatori insieme a Mancuso con 14 gol. In casa contro il Pescara, il Pordenone tenterà di mettere fine al proprio digiuno: i friulani non segnano da 259′. Il delfino cercherà invece punti preziosi, per trovarli ha bisogno di migliorare il suo attacco, il meno prolifico del campionato, magari iniziando a incidere con le sostituzioni. Dopo 27 giornate infatti gli abruzzesi detengono un record particolare e poco invidiabile: nessun calciatore biancazzurro entrato dalla panchina è mai andato a segno. Infine c’è Reggina-Monza. I precedenti sono in netto favore degli amaranto (9 vittorie, 1 pari, 1 sconfitta in terra calabrese), ma la storia dei brianzoli conta poco in questa stagione che li vede tra i principali candidati alla promozione diretta. Aspettative non disattese dai lombardi che sono la squadra che vince di più in questa Serie B, insieme a Salernitana, Empoli e Venezia, con 12 successi. I biancorossi vantano anche la miglior difesa del torneo, uno dei motivi per cui sono imbattuti da sette gare.
Alle 16.00 è in programma invece l’attesissima gara dell’Arechi tra Salernitana e Cosenza. Poi il turno si chiuderà alle 18.00, quando toccherà alla capolista, l’Empoli, che si recherà in casa del Vicenza. Partita che probabilmente sarà nel segno del gol. A farlo presagire i tanti record dei toscani: miglior attacco del campionato, miglior attacco in trasferta, più giocatori mandati in gol dalla panchina, imbattuto da 21 giornate, maggior numero di vittorie, maggior numero di pareggi e una sola sconfitta al passivo finora. Inoltre le lane vanno in rete e concedono gol da 7 gare consecutive, in cui hanno segnato 13 reti e ne hanno subite 10.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B