Connect with us

Calciomercato

Schiavi, stasera l’addio? Appuntamento con Fabiani per discutere buonuscita: pronto biennale a Cosenza

L’avventura di Raffaele Schiavi alla Salernitana è ormai ai titoli di coda. L’ex capitano granata non vivrà una stagione da giocatore bandiera ed è finito fuori rosa: non convocato per il ritiro di San Gregorio, il 33enne difensore si sta allenando a Salerno con gli altri epurati, agli ordini del tecnico della Primavera, Rizzolo. Ha in mano un accordo di massima con il Cosenza, dunque con possibilità di tornare da avversario allo stadio Arechi. Il centrale originario di Cava de’ Tirreni dovrebbe presto firmare un contratto biennale con la formazione rossoblu ma deve necessariamente trovare l’accordo con la Salernitana per tagliare il restante anno di vincolo ancora sussistente. Le cifre attualmente percepite dal calciatore in granata sono altissime (oltre 200mila euro annui) per un difensore e per le casse dei silani, che non potrebbero sostenerne i costi, senza che il sodalizio di Lotito e Mezzaroma dia una mano consistente. Può farlo rescindendo il contratto con Schiavi, a cui dovrebbe però corrispondere un cospicuo incentivo all’esodo: se ne parlerà questo pomeriggio presso la sede sociale del club granata, dove il giocatore – accompagnato dal suo entourage – ha appuntamento con il ds granata Fabiani per districare la questione. Trovare una soluzione alla vicenda è nell’interesse di tutti e sembrano esserci i presupposti affinché possa esserci l’accordo, sicuramente doloroso per entrambe le parti: per la Salernitana dal punto di vista economico, per il difensore dal punto di vista affettivo. In totale, Schiavi vanta 75 presenze (con 4 gol) col cavalluccio sul petto. Sognava un ritorno all’ovile diverso, nell’estate 2015, quando fu prelevato dal Catania: aveva svolto il settore giovanile con la vecchia Salernitana Sport di Aliberti che gli aveva dato la possibilità di esordire in cadetteria e di intraprendere una carriera che lo ha portato fino alla massima serie con il Lecce, vestendo poi in B le casacche di Vicenza, Brescia, Padova, Spezia, Pescara, Frosinone e appunto Catania. Ora, l’avventura in Calabria alle porte.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato