Connect with us

News

Salernitana in (mini) crisi: la classifica non preoccupa, ma i numeri sì. A Pisa per svoltare!

La preoccupazione c’è ed è palpabile in casa granata, ma guardando la classifica sembrerebbe decisamente immotivata. I 15 punti raccolti finora valgono il terzo posto, a meno tre dalla vetta; la Salernitana di Ventura ha anche un punto in più (e segnato un gol in più) rispetto a quella scorsa di Stefano Colantuono dopo le stesse giornate. A non far dormire la notte tifosi e tecnico sono però i numeri, decisamente più preoccupanti.

Con il gol di Buonaiuto al 90′ i granata incassano reti in casa da ben dodici partite di fila, l’ultima imbattibilità risale a Salernitana-Cremonese di febbraio (scorso campionato), dopo la quale Alessandro Micai ha dovuto sempre raccogliere almeno una volta il pallone in fondo al sacco (sono diciotto i gol subìti). Contro il Perugia è sfumata ancora una volta la vittoria casalinga che manca dalla prima di campionato (3-1 al Pescara del 24 agosto), dopo la quale sono arrivati tre pari per 1-1 e una sconfitta (con il Benevento) a Via Allende. Sempre dalla sfida agli abruzzesi l’ippocampo non segna su azione tra le mura amiche: al gol di Giannetti sono seguite tre reti, tutte su rigore. Per sfatare questi tabù si dovrà aspettare il ritorno all’Arechi previsto per sabato alle 18 contro la Virtus Entella. Domani all’Arena Garibaldi l’obiettivo sarà quello ritrovare una vittoria che manca da tre turni, dal colpo esterno del Picchi di Livorno, magari senza subire gol fuori casa e ritrovando la verve degli attaccanti. L’ultimo clean sheet esterno risale difatti alla trasferta di Trapani del 22 settembre (era il secondo stagionale dopo quello di Cosenza) e degli 11 gol messi a segno finora solo 4 sono arrivati dalle punte, il capocannoniere di fatto è un centrocampista, Kiyine, con 4 marcature. Dal canto suo il Pisa vuole tornare a gioire, come non succede dalla terza giornata, dal 4-1 casalingo alla Cremonese, dopo il quale sono arrivate tre sconfitte e tre pareggi. I nerazzurri hanno chiuso i 90 minuti con zero gol subìti in sole due occasioni in campionato: alla prima giornata in casa contro il Benevento e alla seconda in trasferta al Menti di Castellammare.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News